Pulizia interni dell’auto: come avere una macchina (quasi) nuova

Pulizia interni dell’auto: come avere una macchina (quasi) nuova
da in Auto, Consigli motori, Motori
Ultimo aggiornamento: Giovedì 07/07/2016 15:42

    Nell’auto, la pulizia degli interni non può essere sommaria e occasionale, non solo per una questione estetica, ma anche per la tua salute e quella dei tuoi passeggeri, specie dei bambini. Soprattutto la polvere mai rimossa e il sole battente creano danni che possono diventare irreparabili, se non si interviene in tempo igienizzando gli interni e rimuovendo macchie e cattivi odori dalla pelle dei sedili, dalla plastica del cruscotto, dai tappetini. Pulire internamente la macchina e proteggerla dalla sporcizia deve quindi diventare una sana abitudine mensile, che puoi svolgere in un posto all’aperto a tua disposizione, se c’è, o in un autolavaggio self-service.

    Ti serviranno: - un’aspirapolvere di quelli che si attaccano agli accendisigari (che però in genere non hanno un getto molto potente) o di quelli degli autolavaggi che si attivano con le monete, - degli stracci, tra cui un panno di lana e una pelle di daino, - prodotti pulenti e disinfettanti, tra cui il lucidacruscotti.

    Per prima cosa, devi svuotare l’auto. Totalmente. Togli i tappetini, e tutto ciò che hai riversato in macchina nel corso del tempo: fazzoletti, monetine, bottigliette d’acqua vuote, ombrelli abbandonati. Deve sparire tutto. Svuota il posacenere, se fumi. Apri finestrini, sportelli e portabagagli, per dare aria e cominciare a togliere i cattivi odori. Potresti sbattere i tappetini contro un muro o a due a due, ma siccome a lungo andare diventano pesanti, io ti consiglio di passarci sopra l’aspirapolvere, che deve peraltro essere passato ovunque, partendo dal fondo dell’auto e arrivando sui sedili, che è dove la polvere si accumula di più. Sui sedili passa poi uno straccio bagnato e strizzato e dopo tampona con un panno di lana, operazione che impedirà alla polvere di riformarsi in un minuto. Lo straccio inumidito andrà bene anche per pulire il cruscotto e le parti in plastica, anche se potrai utilizzare un prodotto detergente specifico per interni in plastica dell’auto. Scegli tu. Le macchie più ostiche sul cruscotto potranno venir via con delle salviettine profumate, dopodichè però bisogna ripassare lo straccio inumidito.

    Per i vetri, compresi gli specchietti, puoi usare dall’interno la semplice pelle di daino pulita, che, inumidita, deve essere passata sempre nella stessa direzione, senza ulteriore apporto di solventi o detergenti. Puoi anche usare una pezzuola inumidita con un prodotto tipo Glassex (o Vetril). Oppure dei fogli di giornale. Ora ti mancano solo gli ultimi ritocchi: spruzza il lucidacruscotti da una giusta distanza (non troppo vicino alla parte che vuoi pulire) e sfrega con lo straccio inumidito. Lascia asciugare qualche minuto e finalmente rimetti a posto i tappetini, ma lascia ancora la macchina aperta per una mezz’oretta, in modo che tutto si asciughi. Volendo, se non usi il posacenere, puoi riempirlo di pot pourri profumati o prodotti appositi per profumare gli interni dell’auto, in modo che il senso di freschezza creato con questa profonda pulizia si diffonda per molte settimane!

    590

    Referendum costituzionale 2016

    PIÙ POPOLARI