Multe: autovelox e controlli in aumento nel 2015

La lotta contro le infrazioni si intensificherà nel 2015 con i comuni che cercheranno a tutti i costi di aumentare le entrate.

da , il

    Il 2015 inizia con un colpo duro per gli automobilisti che dovranno far fronte a Comuni italiani sempre più intransigenti di prima. Nell’arco di quest’anno i controlli per aumentare gli introiti provenienti dalle multe verranno aumentati e non di poco. Secondo Adnkronos, il modo più semplice per i Comuni italiani di fare cassa è quello di intensificare i controlli contro chi viola le regole del Codice della Strada.

    Roma

    Per fare un esempio pratico, a Roma il 20% degli incassi verrà utilizzato per migliorare la lotta contro le infrazioni. Di conseguenza, le multe per chi non rispetta i limiti di velocità e viene pizzicato dagli autovelox dovrebbe portare quasi 2 milioni e mezzo di euro nelle casse dei Comuni per un totale superiore ai 250 milioni di euro, vale a dire quasi 100 milioni di più rispetto agli incassi del 2013.

    Milano

    Uno scenario simile si verifica a Milano: anche il capoluogo lombardo concentrerà le sue attività sui ricavi provenienti dagli autovelox. Si prevede infatti di incassare oltre 480.000 euro ogni giorno “grazie” agli automobilisti che non rispettano i limiti di velocità previsti dal Codice della Strada. Anche in altri Comuni è previsto un incremento delle casse: a Bologna sono 3 milioni di euro in più rispetto al 2014 che dovrebbero finire dritti nelle casse. Per scendere più nel pratico, si tratta di una media pari a 38 euro per ognuno dei 105.713 abitanti nella città emiliana.

    Si deve fare soldi

    Gli autovelox sembrano essere la soluzione più semplice e veloce per incrementare le casse dei Comuni in maniera spropositata. Vedendo questi risultati di grande importanza, è molto probabile che anche i comuni più piccoli decidano a breve di intensificare i loro controlli in modo da prelevare denaro direttamente dal portafogli degli automobilisti che dovranno subire, ancora una volta, controlli sempre più rigidi votati non tanto alla sicurezza quanto al profitto vero e proprio. Pro o contro questi provvedimenti?