NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Auto più difettose: quali vetture scegliere…e quali no

Auto più difettose: quali vetture scegliere…e quali no
da in Auto, Fuoristrada, Motori, SUV
Ultimo aggiornamento:
    Auto più difettose: quali vetture scegliere…e quali no

    Parliamo delle auto più difettose sul mercato. La scelta di un’auto nuova è una decisione difficile. Può essere un momento piacevole, specialmente se siete amanti del mondo a quattroruote, ma visti i soldi che si devono mettere in conto per l’acquisto di una vettura, nuova o usata che sia, bisogna prestare attenzione a cosa si compra. Un’auto ci deve durare diversi anni mediamente, quindi al di là della scelta emotiva di alcuni, per gli altri è importante che il modello che scegliamo sia poco difettoso e in generale piuttosto affidabile. Indubbiamente, se un tempo l’affidabilità delle auto era piuttosto criticabile per la maggior parte delle vetture, oggi la situazione si è abbastanza livellata, arrivando ad assestarsi su buoni livelli un po’ per tutte le case.

    Tanto per cominciare possiamo dire che le varie case cinesi non brillano certo per affidabilità: se siete allettati dal basso prezzo di listino dei loro modelli, pensateci due volte. Con le stesse cifre si possono comprare degli usati ben più validi.

    Per l’acquisto di un’auto nuova il nostro consiglio è sempre quello di optare per l’estensione della garanzia: con una spesa di poche centinaia di euro vi mettere al sicuro per diversi anni, risparmiando anche evetuali conti salatissimi dal meccanico. Per l’acquisto di vetture usate, invece, ci sono forme di garanzia da uno o due anni anche qui. Ci sentiamo di consigliarle vivamente in questo caso. Per l’usato più anziano, poi, è di fondamentale importanza controllare che la manutenzione sia sempre stata fatta regolarmente, per evitare l’insorgere di brutte sorprese in futuro.

    Se avete individuato un modello in particolare che risponde alle vostre necessità, è sempre buona norma informarsi su internet (magari su forum o siti dedicati) per controllare il feedback di chi ha già quell’auto. Spesso si può venire a conoscenza di difetti tipici di un modello, in modo da essere preventivamente preparati sul problema.

    Se l’auto che vogliamo comprare è usata e riscontriamo il problema, si può chiedere al venditore di sistemarlo prima della vendita. Se l’auto è nuova, potremmo far sistemare in garanzia il difetto appena dovesse venir fuori.

    Un aiuto può venire anche dai rapporti sull’affidabilità delle vetture rilasciati da vari enti: tra i più famosi ci sono quello del TUV o quello della Dekra. Ad esempio il rapporto di affidabilità Dekra per l’anno 2014 ha decretato le seguenti reginette delle varie categorie:

    Piccole e Utilitarie: Audi A1 (IDD: 96,4)
    Compatte: BMW Serie 1 (96,8)
    Medie: Volvo S60 / V60 (98,7)
    Medie Superiori e Alto di Gamma: Mercedes-Benz Classe E (97,4)
    Sportive e Cabrio: BMW Z4 (97,2)
    Fuoristrada e SUV: Mercedes-Benz GLK (95,0)
    Van: Mercedes-Benz Classe B (99,2)
    Monovolume: Škoda Roomster (83,1)
    Veicoli Commerciali: Renault Master (83,1)

    Tra parentesi è indicata la percentuale di vetture prive di difetti. Il rapporto viene effettuato dividendo un campione di almeno 1000 vetture in tre categorie di anzianità: entro i 50.000 km, da 50.001 a 100.000 km e da 100.001 a 150.000 km. Alla fine viene fatta una media generale e vengono stilate le classifiche. In generale da questi rapporti emerge che le auto con meno difetti sono tedesche o giapponesi.

    546

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoFuoristradaMotoriSUV
    PIÙ POPOLARI