NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Audi RS6 Avant vs Mercedes E 63 AMG SW: confronto tra super station wagon

Audi RS6 Avant vs Mercedes E 63 AMG SW: confronto tra super station wagon
da in Audi, Auto, Mercedes, Motori, Station Wagon

    Non c’è che dire, le regine delle station wagon estreme sono loro: Audi RS6 Avant e Mercedes E 63 AMG SW. Con la scomparsa della BMW M5 station di generazione precedente, le due tedesche se la vedono ormai da sole in questo settore di nicchia. Caratterizzate da una grossa cavalleria e da un’estetica quasi da supercar, sia RS6 che E 63 AMG non hanno dimenticato tuttavia il motivo per cui sono nate: caricare bagagli e far viaggiare i loro occupanti nel migliore dei comfort. Tuttavia chi punta solo ed esclusivamente su questi due aspetti potrebbe benissimo accontentarsi della loro versione di base. Ma siccome nel mondo dell’auto c’è sempre chi vuole il meglio da qualsiasi tipo di veicolo, queste station wagon teutoniche ad alte prestazioni hanno il loro perché e lo abbiamo capito dai loro volumi di vendite.

    Audi RS6 Avant

    Sicuramente più appariscente tra le due, la nuova generazione di RS6 Avant ha conquistato tutti, appassionati di ogni genere e clienti. Il suo look con prese d’aria dappertutto, cerchi in lega abnormi, sguardo minaccioso, carreggiata allargata e posteriore da vera sportiva la rendono la station più gradevole delle due. La RS6 presenta inoltre nuovi fari a LED di ultima generazione e la scritta “Quattro” sulla griglia anteriore disponibile come optional. Al posteriore invece troviamo un diffusore con i soliti due terminali di scarico ovali, caratteristica tipica dei modelli RS.

    Mercedes E 63 AMG SW

    Un po’ discreta rispetto alla rivale di Ingolstadt ma non per questo più timida, la Mercedes E 63 AMG SW ha avuto diritto da poco ad un restyling che ha cambiato radicalmente la sua estetica rendendola ben più accattivante di prima: rivisti i paraurti anteriore e posteriore, gruppi ottici, cerchi in lega e il posteriore che ora presenta forme meno squadrate. I loghi “6.3 AMG” sulle fiancate non lasciano spazio a qualsiasi dubbio.

    Audi RS6 Avant

    Una volta entrati a bordo della nuova Audi RS6 Avant prevale più il lusso sulla sportività, come è giusto che sia su una station wagon di alto livello. Nonostante il comfort che può offrire un’auto da oltre 100.000 euro, i dettagli sportivi non mancano: volante in pelle perforata a tre razze sportivo, sedili avvolgenti con motivi ad esagono e inserti in carbonio sulla plancia e sul cruscotto non deluderanno gli appassionati delle corse. E poi come non nominare i richiami al nome “RS6” sullo schienale dei sedili anteriori.

    Mercedes E 63 AMG SW

    La sensazione di sportività tende a scomparire negli interni della nuova Mercedes E 63 AMG SW. L’impressione di salire su una Classe E standard è ben presente se non fosse per piccoli accorgimenti come l’Alcantara che ricopre parte del volante, inserti in fibra di carbonio e pedaliera in alluminio in stile racing. Nei sedili è incorporato il logo di Affalterbach, luogo dove nascono le AMG, ma a parte questo non hanno un aspetto sportivo. Si vede che la Stella a tre punte ha preferito di optare per un abitacolo che fosse più comodo e premium che grintoso, rispetto alla Audi RS6 Avant.

    Audi RS6 Avant

    Rispetto alla generazione precedente, la nuova RS6 dice addio al V10 biturbo. Ora ci sono due cilindri in meno, ma non per questo meno potenza. Infatti la RS6 e il suo V8 4.0 litri biturbo erogano una potenza massima di 560 cv e 700 Nm di coppia disponibile tra 1.750 e 5.500 giri. E nonostante il suo peso non proprio da sportiva, la tedesca accelera da 0 a 100 km/h in appena 3.9 secondi con una velocità massima di 280 km/h (se si opta per il pacchetto Dynamic) che raggiunge quota 305 orari (con il pacchetto Dynamic Plus). Consumi? In Audi dichiarato 9.8 litri per ogni 100 chilometri. A garantire i passaggi di marce c’è la trasmissione automatico sequenziale ad otto rapporti che, in modalità Sport, consente di passare da un rapporto all’altro in maniera fulminea.

    Mercedes E 63 AMG SW

    Stessa musica anche per il motore della E 63. Si tratta sempre di un V8 ma di più grosse dimensioni: nella tedesca di Stoccarda la cilindrata è di 5.5 litri e questo consente di avere una potenza di 557 cv con 720 Nm di coppia massima (585 cv e 800 Nm nella versione S AMG) con cambio AMG Speedshift MCT doppia frizione a sette rapporti che può essere settato nelle modalità Sport e Sport+. Nonostante una scheda tecnica leggermente a favore della Stella, la E 63 AMG di base è poco più lenta nello 0-100: 4.2 secondi. Nella versione 4MATIC a trazione integrale lo 0-100 è effettuato in 3.7 secondi mentre in versione S AMG il dato scende ulteriormente a 3.6 secondi. Anche per la Mercedes E 63 AMG ci vorranno 9.8 litri per percorrere 100 km. E per chi è amante delle partenze in tempo record c’è sempre la funzione start/stop che consente di effettuare gli scatti da fermo senza far pattinare le ruote posteriori.

    Anche a livello di prezzi le due tedesche sono sulla stessa lunghezza d’onda. Contate 111.800 euro per portarvi a casa la nuova Audi RS6 Avant mentre ci vorranno ben 132.390 euro per mettere mano sulla Mercedes E 63 AMG S SW, modello top di gamma. Optional esclusi per entrambe ma con una dotazione di serie già molto ricca.

    Due supercar familiari che si somigliano molto, se non per estetica ma per filosofia, motori e prezzi. La RS6 Avant piacerà senza dubbio di più a chi ha uno spirito più sportivo mentre la Mercedes E 63 AMG SW, in veste più sobria, sedurrà la clientela in cerca di una station wagon da quasi 600 cv senza però dimostrarlo. E voi quale scegliete: la RS6 con stile da vera sportiva o la E 63 vestita da angelo ma con un potenziale demoniaco?

    1193

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AudiAutoMercedesMotoriStation Wagon
    PIÙ POPOLARI