Tuning Volkswagen Beetle Cabriolet by ABT: più grinta per il Maggiolino

da , il

    Il tuner ABT è conosciuto per le sue elaborazioni su base Audi, ma considerando che il brand di Ingolstadt fa parte del gruppo Volkswagen da ormai anni e anni, una piccola elaborazione anche su una VW era quasi d’obbligo. Ecco perché quindi ABT Sportline ha presentato un pacchetto tuning per la Volkswagen Beetle Cabriolet. Le novità si notano subito sulla carrozzeria, dove la Beetle senza tetto ha ricevuto un nuovo spoiler anteriore, pannelli posteriori, minigonne laterali e fari anteriori con delle cover che riprendono la colorazione della carrozzeria. Il tuner tedesco ha progettato anche nuovi cerchi in lega disponibili da 18 a 20 pollici che possono essere configurati con sospensioni personalizzate che permettono di abbassare la parte anteriore di 30 mm e il posteriore di 35 mm. Altri aggiornamenti, sempre di natura estetica, riguardano il silenziatore posteriore con due tubi e un impianto frenante personalizzato con rotori da 345x30mm e pinze freno nere.

    Ma le novità forse più significative non riguardano solamente il look della simpatica tedesca, piuttosto il comparto motore. Il 1.2 TSI passa da 105 a 140 cv e da 175 a 220 Nm mentre il 1.4 TSI modificato eroga ora quota 210 cv e 280 Nm di coppia massima, un aumento di potenza non trascurabile visto che lo stesso quattro cilindri benzina eroga, nella sua versione standard, 160 cv e 240 Nm. Il top di gamma è rappresentato dal 2.0 TFSI che sale da 200 a 240 cv e da 280 a 340 Nm di coppia. La versione da 210 cv e 280 Nm dello stesso motore può anch’essa essere modificata per una potenza massima di 260 cv e 350 Nm. Non sono state trascurate nemmeno le motorizzazioni diesel visto che il 1.6 TDI eroga ora 125 cv e 285 Nm di coppia mentre il 2.0 TDI sale a quota 170 cv e 370 Nm (140 cv e 320 Nm nella versione di serie). I prezzi e la disponibilità sono ancora da definire, ma una cosa è certa: questo Maggiolino si mostra più rabbioso che mai.