NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Nuove Cabrio e Spider 2014: modelli, prezzi e caratteristiche

Nuove Cabrio e Spider 2014: modelli, prezzi e caratteristiche
da in Auto, Auto Nuove, Cabrio, Motori
Ultimo aggiornamento:

    Il segmento delle auto cabrio e delle spider è sempre stato un pò di nicchia, sopratutto nel nostro paese visto che sono pochi gli automobilisti italiani ad essere allineati con la filosofia della guida en-plein-air che prevede la guida a cielo aperto praticamente tutto l’anno quando non vi sono precipitazioni atmosferiche. Paradossalmente vi sono più vetture scoperte in Gran Bretagna, famosa per i periodi piovosi, che in Italia famosa per il sole ed il clima mite.
    Nella maggior parte dei casi, le auto cabrio e le spyder vengono acquistate come seconda macchina ed utilizzate in particolar modo nella bella stagione.
    Ultimamente questo segmento vede come auto più vendute la Fiat 500C e la nuova Citroen DS3 Cabrio ma ovviamente non mancano anche le auto premium. Nel 2014 arriveranno nelle concessionarie modelli interessanti, andiamo a scoprirli!

    In ordine alfabetico troviamo la nuova generazione dell’Audi A3 Cabriolet! Dopo la tre porte, la Sportback, la berlina tre volumi (Sedan) è giunta l’ora della versione scoperta che, come le sorelle, è costruita sulla nuova piattaforma modulare MQB. Per farla breve, quelle tre lettere sono sinonimo di leggerezza, alte prestazioni telaistiche e grande spazio a bordo. Gli ingegneri del Costruttore tedesco ci tengono a precisare che la nuova A3 scoperta è comoda per quattro persone e ha un baule più grande di 60 litri rispetto alla precedente. Farà il suo debutto il prossimo Marzo 2014 e sarà disponibile con due motori a benzina ed un diesel.

    Diretta rivela dell’A3 cabrio è la nuova Bmw Serie 4 Cabrio le cui differenze rispetto alla variante con il tetto fisso sono davvero poche e le possiamo riassumere alla presenza del tetto rigido ripiegabile dotato di inedito meccanismo che consente di caricare e scaricare i bagagli anche a capote abbassata. L’ottimizzazione aerodinamica ha portato delle feritoie nelle fiancate denominate Air Curtains chee vanno a sommarsi alle Air Breather: grazie a queste due soluzioni si riducono i vortici intorno alle ruote anteriori.
    Al momento del lancio saranno disponibili tre diverse motorizzazioni. Si parte dal 2 litri quattro cilindri turbo a gasolio da 184 cavalli (420d) per passare al 428i, turbo benzina 2.0 con 245 cavalli, e toccare il vertice dell’offerta con il sei cilindri TwinPower Turbo tremila da 306 cavalli (435i). Tutti i propulsori sono in linea con la normativa Euro6 e prevedono l’abbinamento al cambio manuale sei marce o automatico 8 rapporti ZF.

    Dal Giappone arriva una spider compatta dalle linee sportive grazie al frontale aggressivo dominato dai gruppi ottici realizzati in tecnologia led che sono uniti tra loro da un listello retroilluminato a led
    Subito sotto questo listello trova posto un’ampia mascherina nera dalla forma trapezoidale, inserita in un paraurti dal disegno semplice che ai lati integra due feritoie con due strisce verticali di led.
    Nella vista laterale spicca l’ampio incavo che domina le fiancate e dona notevole grinta all’assieme. Davanti ai passaruota posteriori trovano posto le prese d’aria per il motore posizionato in posizione centrale posteriore.
    I gruppi ottici posteriori riprendono il disegno di quelli anteriori e sono anch’essi uniti da una striscia di led. Nel paraurti posteriore vi è un’ampia porzione verniciata in colore nero lucido quasi a simulare la presenza di un estrettore aerodinamico.
    Dal design futuristico l’abitacolo a due posti secchi. La strumentazione è interamente digitale e si abbina bene al disegno sportivo del volante schiacciato nella parte inferiore.

    Il motore, stando alle ultime voci, sarebbe un piccolo 0.66 litri tre cilindri sovralimentato.

    Si sa ancora poco sulla Opel Adam Cabrio. Sarà caratterizzata da un sistema di apertura della capote simile a quello già visto su Fiat 500C e Citroen DS3 Cabrio ossia con gli archi del tetto fissi che consentiranno quindi di contenere il peso: questa soluzione indebolisce di meno il telaio rispetto alla classica capota apribile. Il lunotto si ripiegherà su se stesso assieme al tetto in tela andando a posizionarsi sopra della cappelliera: così facendo la capacità di carico (comunque bassa) resta invariata ma viene meno la visibilità posteriore a capota abbassata. La meccanica verrà ripresa pari pari dalla sorella con tetto fisso.

    Tra le auto cabrio che debuttano nel 2014 non poteva mancare la Renault Mégane Coupé-Cabriolet visto che da poco era stato sottoposto ad un facelift il modello nelle varianti berlina e station wagon.
    La Casa d’Oltralpe ha dichiarato che la presentazione ufficiale avverrà in occasione del Salone di Bruxelles ed il modello di serie sarà quindi disponibile a partire da gennaio 2014.
    Le novità si concentrano all’anteriore con un paraurti dal design rinnovato e caratterizzato da nuove prese d’aria e strisce di LED per le luci diurne collocate accanto ai proiettori fendinebbia. I più attenti avranno notato anche il nuovo disegno interno dei gruppi ottici anteriori, uniti tra loro dalla mascherina nero lucido dominata al centro dal logo della Losanga.
    Fa bella mostra di sé lo scenografico tetto panoramico in vetro che regala emozioni anche da chiuso e rende molto luminoso l’abitacolo, comodo nella parte anteriore ma un pò sacrificato al posteriore. Invariate la fiancata e la parte posteriore. Sulla plancia spicca il nuovo nuovo sistema multimediale di infotainment Renault R-Link multimedia system caratterizzato dallo schermo a colori da 7 pollici e dal joystick sul tunnel centrale.

    1045

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoAuto NuoveCabrioMotori
    PIÙ POPOLARI