Ferrari 458 Italia vs Lamborghini Huracàn: confronto tra supercars

Ferrari 458 Italia vs Lamborghini Huracàn: confronto tra supercars
da in Auto, Ferrari, Lamborghini, Motori, Supercar
    Salone di Ginevra 2014: nuova Lamborghini Huracan

    Lamborghini e Ferrari. E’ come parlare dell’eterno confronto tra Juve e Inter, Brad Pitt e Tom Cruise, partito di destra e partito di sinistra. Discorsi che potrebbero durare un’infinità senza mai trovare un punto di accordo. Questo perché questi due marchi automobilistici sono tra i migliori al mondo e che, pur essendo simili come concezione, la loro filosofia non potrebbe essere più diversa. La rivalità che c’è tra Lamborghinisti e Ferraristi non è casuale considerando che il marchio con le auto con il Toro nacquero proprio in seguito ad un disaccordo tra Ferruccio Lamborghini ed Enzo Ferrari dopo che quest ultimo disse a Ferruccio “Torna a costruire i tuoi trattori”, poiché Lamborghini si lamentava delle auto del Commendatore.

    Avendo una somma pari a 200.000 euro da spendere in un’auto ed essendo appassionati di auto italiane, cosa scegliereste: una Lamborghini Huracàn LP610-4 nuova di pacca o una Ferrari 458 Italia? E’ difficile rispondere in maniera obiettiva a questo interrogativo visto che molto dipende da quello che si cerca dalle emiliane. Ma per darvi un’idea di quanto siano diverse questi due mostri sacri dell’automobilismo, vi andremo a fare un approfondimento sulle caratteristiche della Lamborghini Huracàn LP610-4 e della Ferrari 458 Italia anche se, bisogna specificarlo, le auto hanno ben cinque anni di differenza.

    Huracàn

    Le differenze iniziano a farsi sentire già a livello del look. La nuova Lamborghini Huracàn vanta uno stile sportivo, ma si tratta di una sportività più controllata rispetto alla Gallardo che sostituisce: le linee sono più rotonde anche se troviamo fari anteriori e posteriori sempre affusolati e dalla carrozzeria più “piena” sembra che la supercar di Sant’Agata Bolognese abbia preso qualche chilo in più, ma nella realtà non è così. Sempre fedeli ai quattro tubi di scarico, la baby Lamborghini presenta un look più snello al posteriore con forme sempre più appuntite.

    458 Italia

    Al contrario della rivale, la Ferrari 458 Italia ha un estetica più grintosa con forme sinuose e mai troppo “cariche”. I fari anteriori estesi in maniera quasi verticali rendono la sua sagoma più filante mentre le prese d’aria sono quasi impercettibili e ben nascoste. Rispetto alla F430, la 458 ha un paraurti anteriore unico, specchietti retrovisori laterali posti direttamente sugli sportelli e un sistema di scarico con tre tubi centrali, impostazione che non si era più vista sin dall’era F40.

    Huracàn

    A livello di interni le due super sportive si equivalgono per quanto riguarda il contenuto tecnologico di cui si può godere una volta aperto lo sportello. Il Toro abbandona i soliti quadranti della strumentazione analogica per un display di ultima generazione che mostra contagiri, tachimetro, temperatura dell’olio e ora. Più sportivi invece i sedili che rispecchiano quelli utilizzati sul top di gamma Aventador LP700-4. Da notare il nuovo volante a tre razze con la razza inferiore centrale che integra il selettore della modalità di guida e, come sempre, dietro lo sterzo della Lambo si nascondono le palette a forma di corna che richiamano ovviamente l’animale da combattimento su cui il brand si fonda.

    458 Italia

    Tecnologia a gogo anche sulla rivale di Maranello con la strumentazione sempre digitale, ma con disposizione diversa rispetto a quella vista sulla LP610-4: al centro troviamo il contagiri mentre a destra, in più piccolo, spicca un piccolo schermo multifunzione (può indicare la velocità in km/h, la funzione del navigatore satellitare, autonomia del carburante, controllo della radio, CD, MP3, USB e iPod). Due le opzioni per i sedili: quelli standard garantiscono un comfort per chi fosse amante dei lunghi viaggi, mentre quelli Racing mostrano un design più sportivo e accattivante, in linea con la vocazione della berlinetta. Il volante è stata la vera rivoluzione negli interni della 458 Italia visto che è uno dei primi a focalizzarsi sull’interazione uomo-macchina: lo sterzo presenta tutti i comandi utili durante la guida per distogliere il meno possibile lo sguardo dalla strada (dal pulsante di accesione ENGINE START, agli indicatori di direzione, passando per il famoso Manettino che consente di cambiare l’assetto della modenese).

    Huracàn

    Se gli interni potevano mettere d’accordo le due emiliane, a dividerle nuovamente c’è il propulsore. La Lamborghini Huracàn LP610-4 è dotata di un motore V10 da 5.2 litri aspirato tutto nuovo posizionato in maniera longitudinale e posteriore (da cui il nome LP). L’unità di Sant’Agata è in grado di erogare ben 610 cv e 540 Nm di coppia, abbastanza per compiere lo 0-100 km/h in appena 3.2 secondi e raggiungere la top speed di 325 km/h grazie alla sua trazione integrale.

    458 Italia

    Con due cilindri in meno, la Rossa potrebbe sembrare meno potente e invece non è del tutto vero. In effetti la 458 ha un propulsore V8 da 4.5 litri di cilindrata per una potenza massima di 570 cv e 540 Nm di coppia.

    Di meno rispetto alla Lambo, direte. Ed è giusto in parte. In parte perché Ferrari ha lanciato da poco al Salone di Ginevra la nuova 458 Speciale con 605 cv di potenza. Ques’ultima può viaggiare fino ad una velocità massima di 325 km/h e compiere l’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3.2 secondi. Guarda caso gli stessi numeri del Toro. Ma c’è una differenza: la 458 ha la trazione posteriore, il che rende più divertente la guida nonché pericolosa una volta tutti i controlli disinseriti.

    E’ su questo aspetto finale che le cugine emiliane si riappacificano visto che la Huracan è proposta ad un prezzo base di 201.750 euro mentre la Ferrari 458 Italia si fa pagare 208.000 euro. Prezzi che non contengono gli extra che possono essere facilmente raggiunti tramite la lunga lista degli optional.

    Così vicine, ma così diverse queste due supercars tanto ambite dagli appassionati. Avendo un prezzo quasi identico è quasi impossibile stabilire con criteri prettamente teorici quale sia la migliore delle auto. Possiamo solo dire che chi è amante di una linea pulita, raffinata e del sound perfetto sceglierà la 458; chi invece predilige l’aspetto estetico appariscente, la sicurezza della trazione integrale e le palette a forma di corna di toro si orienterà verso la Huracàn. E voi?

    1239

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoFerrariLamborghiniMotoriSupercar
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI