Fiat: Il dipendente guida con auto straniera? Gli impacchettiamo l’auto!

Fiat: Il dipendente guida con auto straniera? Gli impacchettiamo l’auto!
da in Auto, Fiat, Motori
    Fiat impacchetta le auto straniere dei dipendenti

    Il gruppo Fiat non sembra molto gradire il fatto che i propri dipendenti, al momento di scegliere l’auto, acquistino veicoli rivali. Non è difficile capire il sentimento di “tradimento”, che potrebbe essere lo stesso per gli altri marchi, per cui un dipendente del gruppo si rivolga alla concorrenza e venga a lavoro con l’auto rivale ed è proprio per questo motivo che è nata la nuova iniziativa che tanto farà parlare di sé: si tratta del parking marketing, iniziativa nata da poco e che già fa discutere tutti sul web e non solo.

    Questo nuovo concetto è semplice da capire: impacchettare le auto dei dipendenti che hanno scelto di guidare con un’auto non appartenente al gruppo Fiat con della plastica trasparente, dove viene presentato un grande cuore spezzato con una scritta che non potrebbe essere più esplicita di così: “vederti con un’altra ci ha spezzato il cuore… Ma nonostante ciò continuiamo a pensare a te”. Un messaggio forte che ha lasciato tutti di stucco all’uscita dalla fabbrica Fiat di Mirafiori. Il marchio del Lingotto agisce doppiamente, invitando i dipendenti “colpevoli” di questo tradimento ad acquistare un’auto della Casa con uno sconto del 26%.

    Come in ogni iniziativa di sensibilizzazione che si rispetti, non mancano le opinioni pro e contro: da una parte c’è chi denuncia una violazione della privacy, dall’altra chi la ritiene un’idea simpatica per fare colpo sul proprio dipendente e farlo tornare da mamma Fiat.

    Un’iniziativa di questo tipo, ma ben più forte e severa, era stata messa in atto anni fa e obbligava i dipendenti che possedevano un’auto con marchio straniero a parcheggiare al di fuori dell’aera di parcheggio riservata ai dipendenti dell’azienda, creando malessere e turbamento all’interno del gruppo lavorativo. La mossa di Fiat si rivelerà vincente per riconquistare la fiducia dei suoi dipendenti? Per il momento è difficile dare una risposta, ma questa trovata marketing non può che essere definita geniale.

    350

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoFiatMotori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI