Come compilare il modulo CID: istruzioni e cosa fare

Come compilare il modulo CID: istruzioni e cosa fare
da in Consigli motori, Motori
Ultimo aggiornamento:
    Come compilare il modulo CID: istruzioni e cosa fare

    Sapete compilare il modulo della constatazione amichevole? Incappare in un sinistro è una delle variabili della “carriera” di ogni automobilista. Capita, più o meno colpevolmente, di trovarsi a fronteggiare alterchi dovuti ad incidenti di varia entità. La maggior parte di questi accadimenti sono fortunatamente di modesto profilo, al punto che le parti in causa riescono in breve a trovare un accordo sul da farsi. In questi casi entra in gioco la cosiddetta constatazione amichevole. Trattasi di una procedura abbastanza semplice, ma che non deve essere data per scontata. Ecco, dunque, le linee guida per compilare il CID in maniera opportuna.

    La constatazione amichevole, chiamata anche CID (convenzione indennizzo diretto) o Modulo Blu, è un modello prestampato fornito dalla compagnia che serve a denunciare il sinistro e richiedere risarcimento diretto per i danni originati dall’accadimento. Nel CID deve essere documentata la dinamica del sinistro tramite un accertamento consensuale della dinamica dei fatti. Non è obbligatorio che il documento venga firmato da ambo le parti coinvolte nell’incidente, sebbene la duplice firma sia tradizionalmente considerata condizione ottimale. Il modulo deve contenere alcune informazioni, peraltro riportate in forma chiara ed esaustiva.

    Gli elementi da includere nel CID sono i seguenti:

    luogo e data in cui è accaduto il sinistro

    dati anagrafici dei conducenti e dei contraenti delle polizze

    dati relativi al veicolo

    dati nella compagnia assicuratrice

    descrizione della dinamica del sinistro, da riproporre tramite disegno nell’apposito spazio, con annessa indicazione in forma scritta delle parti del veicolo danneggiate

    indicazioni di eventuali feriti

    indicazioni di eventuali testimoni

    indicazioni di eventuale intervento di una pubblica autorità (vigili urbani, polizia, carabinieri ecc…)

    firma integrale possibilmente di entrambi i conducenti del veicolo

    Il documento, composto da 4 fogli in carta carbone, verrà diviso equamente tra le parti in causa. Ognuno di esse sarà poi tenuta a recapitarlo alla propria compagnia assicurativa.

    366

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli motoriMotori

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI