Si arrampica sul grattacielo per farsi un video e cade: morto 26enne cinese

La tragica fine dello stuntman cinese Wang Yong Ning: mentre si arrampicava su un grattacielo, filmandosi per pubblicare il video sui social, è caduto nel vuoto e non è riuscito a sopravvivere all'impatto

da , il

    Si arrampica sul grattacielo per farsi un video e cade: morto 26enne cinese

    «Voglio scalare tutti i grattacieli del mondo senza protezioni»: Wang Yong Ning l’aveva annunciato ai followers sui social. E lo ha fatto, più volte. Postando i suoi video sul web. Fino all’ultima bravata, che gli è costata la vita: lo stuntman, infatti, è morto cadendo da un grattacielo.

    Wang Yong Ning aveva 26 anni e viveva in Cina. Come tanti coetanei sparsi nel mondo, aveva deciso di sfidare la morte per l’adrenalina e per i like sui social. Usava arrampicarsi sui grattacieli e su edifici dalle altezze vertiginose, si riprendeva con lo smartphone e postava l’impresa sui social.

    L’8 novembre, però, è caduto mentre si arrampicava su un grattacielo. Nel video, che è riuscito a postare in rete (a dire la verità, il dubbio che sia autentico resta), si vede lui che, mentre si arrampica perde l’equilibrio e cade.

    Non si è saputo più niente di lui fino a pochi giorni fa, quando i parenti hanno dato la notizia della sua morte. Il corpo di Wang Yong Ning è stato ritrovato ai piedi del grattacielo da cui è caduto.