Diamante della pace della Sierra Leone venduto all’asta per 6,5 milioni di dollari

Il “diamante della pace” della Sierra Leone è stato venduto all’asta per 6,5 milioni di dollari: ad acquistarlo il miliardario e gioielliere britannico Laurence Graff

da , il

    Diamante della pace della Sierra Leone venduto all’asta per 6,5 milioni di dollari

    Il “diamante della pace” della Sierra Leone è stato venduto all’asta per 6,5 milioni di dollari. Questa pietra preziosa di 709 carati era stata scoperta dal pastore cristiano Emmanuel Momoh nel piccolo villaggio di Koryardu. Ad acquistarla il miliardario e gioielliere britannico Laurence Graff.

    Il gioiello era stato definito “diamante della pace” per distinguerlo dai “diamanti insanguinati” della lunga e sanguinosa guerra civile scoppiata in Sierra Leone tra gli anni novanta e 2000 per il controllo della vendita dei diamanti. Guerra che ha causato oltre 50mila morti.

    Il “diamante della pace” è stato venduto in un’asta a New York. L’asta, condotta dal governo, si pone l’obiettivo di spingere i commercianti illegali di diamanti a regolarizzare la vendita, garantendo così una maggiore ricchezza alla popolazione di provenienza e contrastando il (sanguinoso) mercato illegale.

    Il primo passo, intanto, è stato quello di destinare circa 3,8 milioni di dollari provenienti dalla vendita del diamante della pace per aiutare la comunità del piccolo villaggio dove era stato trovato.