India: quindici anni dopo l’aborto scopre di avere in pancia un feto calcificato

Dopo quindici anni dall'aborto scopre di avere in pancia un feto calcificato. Succede in India, dove la protagonista di questa storia è una donna di 52 anni

da , il

    India: quindici anni dopo l’aborto scopre di avere in pancia un feto calcificato

    Dopo quindici anni dall’aborto scopre di avere in pancia un feto calcificato. Succede in India, dove la protagonista di questa storia è una donna di 52 anni.

    Quindici anni fa, nonostante il dissenso della figlia maggiore, aveva deciso di abortire perché non se la sentiva di avere un altro bambino. Una storia che sembrava ormai chiusa ma che, pochi giorni fa, è tornata clamorosamente attuale.

    Da anni la donna soffriva infatti di dolori addominali, attacchi di vomito e acidità di stomaco. Pochi giorni fa, dopo l’ennesimo forte mal di pancia, si è recata in ospedale.

    La scoperta è stata agghiacciante: nella sua pancia i medici hanno trovato un feto calcificato di 15 anni. All’epoca, quindi, non solo non era stato espulso, ma era cresciuto, calcificandosi e ostruendo l’intestino della donna. Inevitabile l’operazione chirurgica, andata bene.