Pensioni 2018 e Legge di Bilancio: novità della Manovra finanziaria

Pensioni news: oggi elenchiamo le principali novità della legge di Bilancio 2018 per quanto riguarda le pensioni. Nella manovra finanziaria per l'anno 2018, infatti, ci sono alcune nuove misure che riguardano le pensioni anticipate 'rosa' e le pensioni anticipate destinate ai lavoratori con contratti a tempo determinato.

da , il

    Pensioni 2018 e Legge di Bilancio: novità della Manovra finanziaria

    Pensioni news oggi: vediamo quali sono le principali novità della legge di Bilancio 2018 per quanto riguarda le pensioni. Al vaglio del Parlamento c’è il testo licenziato dal Consiglio dei Ministri, ed è proprio in questi documenti che andiamo a scovare tutte le misure che riguardano le pensioni 2018, anche se, lo ricordiamo, questi sono interventi che devono essere approvati dalle due Camere, e quindi possono subire ancora delle modifiche attraverso emendamenti, ad esempio. Quindi per il momento vediamo quali sono le novità sulle pensioni messe sul piatto dall’esecutivo, ma ricordando che l’approvazione definitiva della nuova riforma delle pensioni volta a migliorare la Legge Fornero è attesa dopo le votazioni in Senato e alla Camera.

    PENSIONI NEWS OGGI: LE NOVITA’ NELLA MANOVRA 2018

    Anche se non sono tante le news sulle pensioni oggi, vediamo quali sono i capitoli degli interventi sulle pensioni 2018 presenti nel testo della manovra finanziaria (Legge di Bilancio 2018), che, come abbiamo accennato, non sono definitivi. Alcune nuove misure pensionistiche che fanno parte della riforma delle pensioni, infatti, potrebbero essere in seguito aggiunte con emendamenti.

    I sindacati hanno presentato diverse proposte al governo in materia di pensioni e lavoro, ma le novità sulle pensioni 2018 presenti nella manovra non sono poi tante, segno che il governo non ha, in questa prima fase, recepito tutte le richieste dei sindacati sulla riforma delle pensioni. Ma vediamo nello specifico quali sono gli argomenti che saranno trattati in Parlamento.

    APE SOCIAL ROSA

    L’ape rosa social è l’anticipo pensionistico dedicato alle lavoratrici mamme. Prevede uno sconto sui contributi necessari per ottenere l’Ape sociale e viene calcolato in base al numero dei figli. Quindi, l’ape social rosa è richiedibile dalle lavoratrici appartenenti alle categorie che possono richiedere la pensione anticipata Ape social, ma vengono richiesti meno requisiti per poter ottenere il beneficio. Al momento la misura prevede uno sconto di 6 mesi di contributi per ogni figlio, sino a un massimo di quattro figli (2 anni).

    APE SOCIAL PER CONTRATTI A TERMINE

    Una novità della manovra 2018 sulle pensioni riguarda l’Ape social per tutti i disoccupati che hanno cessato il lavoro dopo un contratto a termine. I lavoratori a termine che sono disoccupati ma che vogliono accedere alla pensione anticipata ape social, e ne hanno i requisiti richiesti per la categoria, possono farlo, alla condizione di aver maturato, negli ultimi 3 anni, anche 18 mesi di lavoro complessivi.

    PENSIONI E ETA’ DI ACCESSO

    Resta in sospeso, al momento, l’ipotesi di aumento dell’età pensionabile o di un suo eventuale blocco. Infatti non c’è certezza sui dati reali che si riferiscono all’aumento della speranza di vita. C’è chi dice che è cresciuta, ma l’Istat ha registrato una speranza di vita media più bassa (2015), quindi i dati sono decisamente contrastanti. In mancanza di un decreto sull’adeguamento, resta quindi in vigore quello automatico previsto dalla legge Fornero. L’età pensionabile, infatti, dal 2019 subirà un incremento di 4 mesi. In pensione si andrà a 66 anni e 11 mesi di età (pensione di vecchiaia), mentre la pensione anticipata si potrà richiedere con 43 anni e 2 mesi di contributi versati per gli uomini, e 42 anni e 2 mesi di anzianità contributiva per le donne.