Città più pericolose al mondo per le donne: la classifica

Quali sono le città più pericolose al mondo per le donne? Ce lo dice una classifica stilata dalla Thomson Reuters Foundation che ha condotto una ricerca effettuando una sorta di sondaggio internazionale sulle città più violente e più pericolose per le donne che devono subire discriminazioni e molestie (sessuali e non) quotidianamente

da , il

    Città più pericolose al mondo per le donne: la classifica

    La Thomson Reuters Foundation ha stilato una classifica delle città più pericolose al mondo per le donne. Ad essere analizzate sono state grandi città, 19 megalopoli nel dettaglio, ossia città con oltre 10 milioni di abitanti. Sono stati presi in esame diversi parametri per ottenere questo elenco, come ad esempio quanto è alta la protezione riservata alle donne riguardo la violenza sessuale, gli abusi e le molestie, la pratica di tradizioni culturali dannose (come l’infibulazione o i matrimoni forzati), l’accesso all’assistenza sanitaria, l’indipendenza finanziaria, ecc. Al primo posto di questa classifica con le città più pericolose per le donne c’è il Cairo, la capitale d’Egitto, diventata sempre più rischiosa per le donne dopo le rivolte del 2011 in Piazza Tahrir. Da allora, la situazione è solo peggiorata, con un’escalation di violenze ripetute sulle donne considerate ‘ribelli’ e contro il sistema. Ma anche una semplice risata in pubblico può scatenare la reazione di molestia nei confronti delle donne.

    Nella classifica delle città più pericolose per le donne il Cairo è al primo posto

    Il Cairo si piazza al primo posto della classifica delle città più pericolose al mondo per le donne anche a causa delle tradizioni secolari che fanno della discriminazione delle donne una regola di fondo della società, ma nel resto del Globo ci sono altre città dove la vita delle donne è difficile per tanti motivi: dall’accesso limitato all’assistenza sanitaria, all’istruzione negata, al non poter essere autonome economicamente.

    EGITTO DONNE AL CAIRO
    Donne al Cairo / Ansa

    Secondo la ricerca, le donne del Cairo sono sottoposte a molestie quotidianamente, anche una semplice passeggiata per la strada significa essere vittime di molestie, sia verbali che fisiche. Dal 2011 le condizioni economiche nella capitale egiziana e in tutta la nazione si sono deteriorate provocando un’alta disoccupazione, in particolare tra i giovani, che significa minore opportunità per le donne di guadagnare l’indipendenza finanziaria. L’economia del Paese si è impoverita e ciò significa anche che i servizi sanitari sono peggiorati. Le questioni femminili sono scivolate in secondo piano, le donne arabe devono lottare ogni giorno per difendere i loro diritti basilari di esseri umani.

    Karachi e Kinshasa al secondo posto della classifica delle città più pericolose al mondo per le donne

    L’elenco stilato dalla Thomson Reuters Foundation, prosegue con le altre città più pericolose per le donne: al secondo posto c’è Karachi, la capitale del Pakistan, a pari punteggio con Kinshasa, capitale della Repubblica democratica del Congo. Qui le donne subiscono abusi di ogni tipo, non hanno diritto di scegliere chi sposare, sono sottoposte a mutilazioni genitali, non è permesso loro l’accesso all’istruzione e a una adeguata assistenza medica. Non possono nemmeno ottenere la proprietà di un bene (ad esempio di un terreno) o richiedere un prestito in banca.

    Delhi al quarto posto tra le città più pericolose al mondo per le donne

    Al quarto posto della classifica delle città più pericolose al mondo per le donne c’è Delhi, città dell’India che è considerata tra le peggiori per il rischio di molestie, una vera e propria capitale delle violenze sessuali e degli stupri, al pari della città brasiliana di San Paolo.

    Lima al quinto posto della classifica delle città più pericolose al mondo per le donne

    Lima in Perù è stata votata come la peggiore metropoli per le donne per via della difficoltà di accesso delle donne alla sanità e per gli alti dati sulla mortalità materna. Per le donne è anche difficile l’accesso a risorse economiche come l’istruzione, la terra e servizi finanziari come i conti bancari. Nel complesso, la capitale peruviana, con una popolazione di circa 10 milioni, è stata classificata come la quinta città più rischiosa per le donne.

    Donne contro la violenza di genere a Mexico City
    Donne contro la violenza di genere a Mexico City / Ansa

    Città del Messico al sesto posto della classifica delle città più pericolose al mondo per le donne

    Città del Messico si piazza al sesto posto della classifica delle 19 città più pericolose al mondo per le donne. La capitale messicana, con una popolazione di 21 milioni di persone, sale invece al quarto posto come peggiore città quando i temi presi in considerazione riguardano la violenza sessuale e le molestie ai danni delle donne.

    Dacca al settimo posto della lista delle città pericolose per le donne

    Dacca raggiunge la settima posizione nella lista delle peggiori metropoli per le donne. La capitale del Bangladesh, con circa 18 milioni di persone, è classificata come quarta peggiore per le donne che affrontano il rischio di violenza sessuale e molestie e come terza città più pericolosa per le donne che si trovano ad affrontare pratiche culturali dannose come la mutilazione genitale femminile e matrimoni forzati.

    Donne in Bangladesh
    Donne in Bangladesh / Ansa

    Lagos in ottava posizione tra le città più pericolose per le donne

    All’ottava posizione nella classifica delle città più pericolose per le donne troviamo Lagos, la città più grande della Nigeria, con circa 13,7 milioni di persone. Anche qui a fare la differenza sono le pratiche culturali dannose come la mutilazione genitale femminile e i matrimoni forzati, e il negato accesso a risorse economiche come l’istruzione, la terra e servizi finanziari.

    Jakarta al nono posto tra le città più rischiose per le donne

    Jakarta è stata classificata come la nona peggior megacity per le donne. Ma la capitale indonesiana, con una popolazione stimata di 10,5 milioni, ha raggiunto la quarta posizione per quanto riguarda le pratiche culturali dannose come la mutilazione genitale femminile e i matrimoni forzati.

    Al decimo posto, Istanbul

    Istanbul, città più grande della Turchia, è la città classificata al decimo posto nella classifica delle metropoli più pericolose per le donne e la sesta peggiore quando si tratta di donne a rischio di violenza sessuale e molestie.

    La classifica continua fino al 19esimo posto, con le seguenti città: San Paolo in Brasile, Buenos Aires in Argentina, New York negli Stati Uniti, Manila nelle Filippine, Shanghai in Cina, Mosca in Russia, Parigi in Francia, Tokyo in Giappone e Londra, nel Regno Unito, che risulta essere la città più amichevole nei confronti delle donne.

    Citta più pericolose al mondo per le donne classifica