Strage Las Vegas, le vittime del massacro al concerto country

L'ultimo bilancio delle vittime del killer di Las Vegas è di 59 morti e 527 feriti. La furia omicida di Stephen Paddock si è abbattuta con rabbia cieca sulla folla che stava assistendo al festival di musica country: i primi nomi di chi ha perso la vita nel massacro al Mandalay Bay hotel di Las Vegas

da , il

    Il bilancio delle vittime della strage di Las Vegas si è fermato, per il momento, a 59 morti e 527 feriti, di cui alcuni gravi: la furia omicida del killer della porta accanto, Stephen Paddock, si è accanita su una folla inerme di persone che stava solo assistendo a un festival di musica country e ha fatto il maggior numero possibile di morti, continuando a sparare per venti minuti. Sotto i colpi delle sue armi sono caduti giovani innamorati, madri single, poliziotti nella loro serata libera, studentesse che avevano appena iniziato a vivere la loro indipendenza o donne mature che sognavano di fare un viaggio a Las Vegas. Il massacro al concerto country al momento rimane senza un movente: ancora c’è da capire cosa ha spinto un pensionato 64enne senza un solo precedente, se non qualche multa, a imbracciare dei fucili e falciare gente innocente.

    Tra la camera del Mandalay Bay, l’hotel che si affacciava sul festival e da cui ha sparato, e la sua abitazione di Las Vegas, la Polizia ha trovato 42 fucili, un arsenale di armi semi automatiche e automatiche (mitra compresi) che lascia pochi dubbi sulla volontà di compiere una strage.

    Mentre gli Stati Uniti piangono le vittime dell’ennesima sparatoria di massa (mass shooting in inglese) e si interrogano sulla facilità di acquistare armi, di qualunque tipo, emergono i primi nomi delle vittime della strage di Las Vegas in quella che è solo una lista parziale: eccoli.

    Strage Las Vegas, le vittime

    - Sonny Melton, 29 anni, da Paris, Tennessee. Era al concerto con la moglie Heather per festeggiare il loro primo anniversario di matrimonio: quando si è accorto degli spari, ha fatto scudo col suo corpo alla moglie, salvandola.

    - Jessica Klymchuck, 28 anni, da Valleyview, Alberta. Libraia e madre single, era al concerto col fidanzato: lascia 4 figli.

    - Rachel Parker, poliziotta di 33 anni da Manhattan Beach, California: era in vacanza.

    - Adrian Murfitt, 35 anni, da Anchorage, Alaska. Era felicissimo di andare a Las Vegas per il concerto: è morto tra le braccia dell’amico Brian.

    - Quintin Robbins, 20 anni, da Henderson, Nevada. Studente lavoratore, aveva lavorato come assistente presso le autorità della sua cittadina e allenava la squadra di football del fratello minore.

    - Lisa Romero-Muniz, 48 anni, da Gallup, New Mexico: era la segretaria del liceo locale.

    - Jordan McIldoon, 23 anni, da Maple Ridge, British Columbia, Canada. Era al concerto con la fidanzata: Heather Gooze, una donna presente al festival, ha raccontato a CBC News che gli è morto tra le braccia.

    - Denise Burditus, 50 anni, da Martinburg, West Virginia. Era al concerto col marito Tony e aveva postato un selfie dal concerto, prima della strage: è morta tra le braccia del marito.

    - Angie Gomez, 20 anni, da Riverside, California. Studentessa modello e cheerleader, era al concerto col fidanzato.

    - Bailey Schweitzer, 20 anni, da Bakersfield, California. Da poco diplomata, lavorava nell’azienda di trasporti della famiglia.

    - Sandy Casey, 35 anni, da Redondo Beach, California. Originaria del Vermont, era un’insegnante specializzata ed era in procinto di sposarsi: era al concerto col fidanzato e un amico.

    - Rhonda LeRocque, 42 anni, da Tewksbury, Massachusetts. Moglie di un pastore e impiegata, era al concerto col marito, il suocero e la figlia di 6 anni.

    - Jennifer Topaz Irvine, 42 anni, da San Diego. Aveva uno studio legale nella sua città d’origine.

    - Jenny Parks, 30 anni, dalla California. Era un’insegnante presso la Westside Union School District in Southern California. Era al concerto col marito che è rimasto ferito.

    - Susan Smith, 53 anni, da Simi Valley, California. Era la segretaria della scuola elementare Vista Elementary School: era una grande appassionata di musica country.

    - Neysa Tonks, 46 anni, da Las Vegas. Lavorava alla Technologent, compagnia tecnologia di Irvine, California: lascia tre figli.

    - John Phippen, 57 anni, da Valencia, California. Padre di 4 figli e già nonno, era al concerto col figlio Travis, medico, che, ferito, ha cercato lo stesso di salvare il padre prestandogli soccorso.

    - Dana Gardner, 52 anni, da San Bernardino, California. Era un’impiegata della contea di San Bernardino da 26 anni.

    - Carrie Barnette, 34 anni, da Anaheim, California. Lavorava a Disneyland da meno di un anno: è stata colpita al petto.

    - Chris Roybal, 28 anni, da Corona, California. Ex soldato, era un veterano che aveva servito in Afghanistan.

    - Thomas Day Jr., 54 anni, da Riverside, California. Imprenditore edile e appassionato di country, era al concerto con i suoi 4 figli, di età compresa tra i 20 e i 30 anni.

    - Hannah Ahlers, 35 anni, da Murrieta, California. Madre di 3 figli, è stata colpita alla testa dal killer.