Bullismo, 12enne trovato impiccato: «Vittima dei bulli perché vegano»

Un ragazzino di 12 anni è stato trovato impiccato in bagno. Secondo la mamma era vittima di bullismo a scuola. La donna ha raccontato che alcuni compagni lo importunavano perché vegano

da , il

    Bullismo, 12enne trovato impiccato: «Vittima dei bulli perché vegano»

    Un ragazzino di 12 anni è stato trovato impiccato in bagno. Secondo la mamma era vittima di bullismo a scuola. La donna ha raccontato che alcuni compagni lo importunavano perché vegano.

    È successo in Irlanda. Il fatto risale al gennaio scorso ma è stato riportato solo in questi giorni dai quotidiani britannici.

    Louie Fenton è stato trovato morto impiccato nel bagno di casa, a Waterford. Accanto al suo corpo nessun bigliettino d’addio, nessuna spiegazione.

    La mamma, Catherine, ha però rivelato che il figlio era da tempo vittima dei bulli a scuola, e che secondo lei ha compiuto l’estremo gesto proprio per disperazione.

    In particolare, la donna ha raccontato che il figlio veniva importunato ogni giorno perché era vegano. Pare che alla mensa della scuola alcuni compagni usavano tirargli addosso la carne, per scherno.

    Gesti che facevano soffrire il ragazzo che, sempre secondo la madre, avrebbe cominciato a compiere gesti di autolesionismo fino a suicidarsi.

    Il padre di Louie, tuttavia, non crede al suicidio ed è convinto che sia morto per un tragico errore. Secondo lui il figlio non si sarebbe impiccato ma sarebbe rimasto sgozzato dai fili mentre si allenava a fare i nodi, vista la sua passione per la pesca.

    Secondo i media inglesi, comunque, l’ipotesi più plausibile resta quella della madre: Louie si sarebbe suicidato a causa dei bulli.