Dittatori e altezza, quanto sono alti i peggiori sanguinari del XX secolo?

Il XX secolo ha visto fiorire dittatori in tutto il mondo e alcuni di loro sono ancora oggi ai loro posti, ben protetti da una scia di terrore e violenza. Chi si è creduto un grand'uomo non sempre lo è stato in senso letterale e anche se lo era, è rimasto comunque un piccolo uomo

da , il

    dittatori

    Altezza mezza bellezza, ma nella botte piccola c’è il vino buono. I proverbi sono sempre un misto tra racconto popolare e luoghi comuni: la verità invece ci dimostra che l’altezza vale solo per se stessa e che a rendere grande una persona non sono certo i centimetri. Prova ne sono i dittatori e le loro misure. Il XX secolo ha sfornato decine di dittatori in tutto il mondo e alcuni di loro sono ancora saldamente ancorati ai loro scranni, ben protetti da una scia di terrore e violenza. Ciò che accomuna i dittatori è la loro mania di grandezza e il culto della personalità. La verità è che chi ha bisogno di esaltare la propria altezza altro non è che un piccolo uomo a cui i centimetri, pochi o tanti, non danno alcun lustro. Ogni dittatore che si rispetti ha cercato di costruire un’immagine da uomo potente e invincibile in cui l’altezza riveste un ruolo essenziale. Seguendo i canoni del maschio dominante, dall’Asia all’Europa, passando per l’America, il dittatore è anche colui che si finge più alto di quello che è o, se alto lo è davvero, a enfatizzare per mostrarsi superiore. Vediamo quanto erano e sono alti i dittatori più sanguinari che hanno devastato il XX secolo.

    Adolf Hitler (Germania)

    LA CADUTA DEI DITTATORI / SPECIALE

    Il dittatore tedesco ha cambiato il volto del secolo scorso, mostrandone il suo lato più crudele e disumano. La propaganda nazista è stata la chiave del suo successo, a partire dall’immagine del perfetto ariano che il Führer si era costruito, in barba a tutte le sue debolezze fisiche e le manie. La sua altezza era di 1,75 m.

    Benito Mussolini (Italia)

    BENITO MUSSOLINI

    Il Duce, come si faceva chiamare Benito Mussolini, ha devastato la storia italiana del Novecento con vent’anni di dittatura. Anche in questo caso, la propaganda era tutto, a partire dall’immagine di condottiero alto e slanciato, forte e possente, capace già solo con la voce di dominare il mondo. Invece, Mussolini era alto circa 1,69 m e spesso ricorreva a tacchi ben nascosti negli stivali per sembrare più alto.

    Josif Stalin (Russia)

    stalin

    Il dittatore comunista, che ha cancellato milioni di vite nei gulag e segnato il destino dell’ex Unione Sovietica e di mezzo mondo, aveva instaurato un culto della personalità come pochi al mondo, dominando ogni settore della vita culturale. Lo stesso nome con cui lo conosciamo altro non è che un soprannome: il suo vero nome era Josif Vissarionovic Dzugasvili, mentre Stalin deriva da ‘stahl’, acciaio, soprannome che si diede da clandestino durante lo zarismo. “Koba”, come era anche soprannominato, era alto 1,68 m.

    Mao Zedong (Cina)

    CINA: ANNIVERSARIO

    Sull’altezza di Mao Zedong, il dittatore fautore della rivoluzione comunista in Cina, ci sono diverse interpretazioni. Il padre del “Libretto Rosso” condannò a morte milioni di cinesi in quella che fu la sua politica del “grande balzo in avanti”, tra repressione, campi di lavoro forzato e fame. Nonostante tutto, il culto della sua personalità valicò la Grande Muraglia e arrivò fino in Occidente negli anni delle contestazioni del ’68. Anche se sappiamo quasi tutto di lui, sull’altezza abbiamo diversi dati provenienti da diversi testimoni: chi lo vide da giovane lo indicò alto 1,80 m, chi da vecchio intorno all’1,76 m.

    Augusto Pinochet (Cile)

    Cile: Salvador Allende, 40 anni fa la morte del sogno / SPECIALE

    Augusto José Ramón Pinochet Ugarte, questo il nome completo, è stato uno dei più sanguinari dittatori dell’America Latina. Salito al potere nel 1973 dopo il golpe contro Salvador Allende, il suo regno del terrore è stato così lungo da entrare nell’era moderna persino in Parlamento, diventando senatore a vita nel 2002 per godere dell’immunità, cosa che non gli impedì di essere processato per crimini contro l’umanità. Il Generale Pinochet aveva un fisico da militare e si mantenne in forma fino a 91 anni, quando morì. L’altezza era intorno all’1,76 m.

    Francisco Franco (Spagna)

    SPAGNA: JUAN CARLOS 35 ANNI SUL TRONO, FRA POLEMICHE / SPECIALE

    A governare la Spagna nel terrore fu Francisco Paulino Hermenegildo Franco y Bahamonde, nome completo del Generalísimo Franco o il Caudillo de España, come si faceva chiamare. Come i suoi “colleghi” europei, instaurò un regime di stampo fascista dopo la vittoria della guerra civile spagnola nel 1939 e rimase al potere fino alla morte nel 1975. Militare di lungo corso, devoto cattolico e anti comunista, era alto 1,63 m.

    Robert Mugabe (Zimbabwe)

    Harare Agricultural Show 2017

    Presidente a vita e dittatore di fatto dello Zimbabwe, Robert Mugabe è salito al potere nel 1987 e da allora non lo ha mai abbandonato, usando la violenza senza alcun pudore pur di rimanere in carica alla veneranda età di 93 anni. Da icona anti colonialismo e giovane intriso di idee rivoluzionarie, si è trasformato nel più classico dittatore africano: la sua altezza è di circa 1,80 m.

    Manuel Noriega (Panama)

    DA CEAUSESCU A SADDAM HUSSEIN, I PROCESSI AI DITTATORI / SPECIALE

    L’ex dittatore di Panama, morto di recente, ha governato il Paese negli anni Ottanta in barba a ogni diritto umano, facendo della violenza e della repressione il suo marchio di fabbrica, anche con l’aiuto degli USA. Noto come “Faccia d’ananas”, era alto 1,68 m.

    Nicolae Ceausescu (Romania)

    Tudor postelnicu, former Securitate head dies at 86

    Segretario generale del Partito Comunista Romeno e Presidente della Repubblica Socialista di Romania, Ceausescu diede vita a un vero e proprio culto della personalità anche grazie ad autori rumeni che lo esaltavano in ogni occasione: Conducător, cioè Condottiero, e Genio dei Carpazi, si fece anche costruire uno scettro simile a quello del re di Romania. Era alto 1,65 m.

    Alfredo Stroessner (Paraguay)

    FILES PARAGUAY STROESSNER OBIT

    Uno dei dittatori meno noti eppure uno dei più sanguinari, Alfredo Stroessner Matiauda era noto per la sua fisicità imponente. Arrivato al potere con un golpe militare nel 1954, vi rimase fino al 1989 in una scia di sangue continua che decimò il paese e lo rese il padrone incontrastato del Paraguay. El Rubio, il rosso, com’era chiamato per via dei capelli rossi che tradivano la discendenza tedesca, era alto 1,90 m.

    Pol Pot (Cambogia)

    POL POT

    Pseudonimo di Saloth Sar, Pol Pot è stato autore di una delle dittature più sanguinarie del Sud-est asiatico. Con i suoi Khmer Rossi ha massacrato oltre un milione e mezzo di persone, comprese donne, bambini e anziani, in quello che è passato alla storia come il genocidio cambogiano. Era alto 1,75 m.

    Kim Jong-un (Corea del Nord)

    Notth Korea Ground Jet Test of New Type High power Engine of Inter continental Ballistic Rocket

    Sull’altezza di Kim Jong-un si è discusso parecchio quando si operò a entrambe le caviglie circa 3 anni fa: tra le ipotesi, una fu quella di una caduta dalle sue solite scarpe. Il dittatore, come il padre prima di lui, indossa il cosiddetto “tacco cubano”, un tacco interno alla scarpa che permette di apparire più alto. La sua altezza dovrebbe aggirarsi intorno al 1,70 m.

    Muammar Gheddafi (Libia)

    +++ FLASH +++ LIBIA: AL JAZIRA, GHEDDAFI UCCISO +++ FLASH +++

    L’ex dittatore libico aveva una fisicità imponente data anche dalla sua stazza. Tra le tante stranezze rivelate da dall’ambasciatore americano in Libia, Gene A Cretz, in uno dei cablo pubblicati da Wikileaks, c’è anche quella della sua paura dell’altezza: pare che non riuscisse a salire più di 35 gradini alla volta senza star male. La sua altezza era di 1,83 m.

    Saddam Hussein (Iraq)

    FILES IRAQ SADDAM

    Leader assoluto dell’Iraq e autore di una repressione violenta che ha devastato per anni il Paese, Saddam Hussein è stato per decenni l’incarnazione del male per la politica degli Stati Uniti in Medio Oriente. Ciò non toglie che il video della sua esecuzione ha scatenato grandi polemiche, ricevendo una condanna quasi unanime dalla comunità internazionale. Il dittatore iracheno era alto 1,86 m.