Salone Nautico di Genova: al via la 57esima edizione dell’evento

Tutto pronto per l'edizione 57 del Salone Nautico di Genova: ecco le novità

da , il

    Salone Nautico di Genova: al via la 57esima edizione dell’evento

    Il Salone Nautico di Genova si svolgerà dal 21 al 27 settembre per mostrare al pubblico l’eccellenza italiana e le novità mondiali più interessanti grazie al sostanziale aumento degli espositori. Quest’anno infatti si conta un + 8% per quanto riguarda i brand italiani presenti, mentre per gli stranieri si registra un soddisfacente + 10%, all’insegna di una sempre più ampia crescita del settore. Nell’insieme, il Salone Nautico di Genova nel 2017 vede un aumento dell’8% delle barche in mostra. E non è tutto: la 57esima edizione dell’esposizione vedrà un calendario di eventi collaterali di tutto rispetto, tra i quali l’apertura dei musei con entrata al prezzo simbolico di un euro, numerosi spettacoli al Carlo Felice, e poi ancora visite al Museo del Mare e all’Aquario di Genova, il più importante d’Europa.

    E’ quindi tutto pronto per la 57esima edizione del Salone Nautico di Genova, che verrà inaugurata il prossimo 21 settembre nei padiglioni della Fiera di Genova, confermandosi come l’appuntamento numero uno nel Mediterraneo, unico anche in termini di offerta e spazi espositivi. Per il sindaco Bucci l’evento dovrà costituire occasione di rilancio per la città. Forte, ha sottolineato il governatore ligure Toti, di tre milioni di turisti passati in città nei soli primi sette mesi dell’anno.

    Saranno settanta i nuovi marchi che presenteranno i loro prodotti a Genova, mentre altri 45 brand saranno di ritorno dopo un breve abbandono della rassegna diportistica all’ombra della Lanterna. Parliamo di marchi famosi come Azimut, Cantieri Baglietto, Apreamare. In mostra ci saranno barche a vela per il 3,5% in più dell’anno scorso anno ed incrementi rispettivamente del 14 e 9% per entrobordo, di cui l’Italia è il primo produttore al mondo e imbarcazioni pneumatiche. Aumentate anche le esposizioni di accessori e componenti per un + 11,8%.

    “Non esiste al mondo uno spazio così grande a disposizione come il padiglione B per fuoribordo e accessori – ha sottolineato la presidente della Confindustria nautica Carla Demaria, confermando che Ucina è l’organizzatore del Salone – Abbiamo la possibilità di accogliere e accogliamo molto di più, lo spazio acqueo è superiore. Non è Carla Demaria o Ucina che decide di fare il Salone, è il mercato. Se si fa e quest’anno tornano gli stessi espositori dell’anno scorso prendendo più spazio è il loro business che dice che si doveva fare. Non basta. Torna un numero significativo di cantieri che non c’erano e ne arrivano di nuovi. Questo è il valore di Genova”.

    La manifestazione arriva nel momento in cui i dati confermano la ripresa del settore nautico dopo la crisi, con una kermesse che resiste anche al confronto con le grandi manifestazioni fieristiche omologhe. “Il salone di Monaco è il salone specialistico per le imbarcazioni molto grandi – ha spiegato Demaria – e ha un’offerta molto specialistica. Cannes ha un’offerta più allargata ma non ha comunque gli spazi che abbiamo noi. In questo momento Cannes, prestigioso salone, ha il problema degli spazi che sono molto limitati rispetto ai nostri”. E i dati parlano chiaro: 55mila visitatori a Cannes, 130 mila l’anno scorso a Genova: “Abbiamo il nostro spazio – chiude Demaria – vediamo quest’anno come sarà”.

    In collaborazione con AdnKronos