La ‘mamma più cattiva del mondo’ butta via il gelato davanti ai suoi 3 figli: il motivo è sorprendente

Su Facebook circola un post di un'autrice americana, Jaime Primak Sullivan, che si è auto-definita ‘mamma più cattiva del mondo’. Ecco il vero motivo.

da , il

    La ‘mamma più cattiva del mondo’ butta via il gelato davanti ai suoi 3 figli: il motivo è sorprendente

    FOTO: FACEBOOK

    Secondo voi cosa dovrebbe fare una madre per essere considerata la più cattiva del mondo? Su Facebook circola un post di un’autrice americana, Jaime Primak Sullivan, che si è auto-definita ‘mamma più cattiva del mondo’, per aver acquistato dei gelati per i suoi tre figli e per averli buttati subito dopo, sotto i loro occhi increduli. Il suo gesto però nasconde una ragione sorprendente, che di certo farà riflettere anche voi…

    Jaime Primak Sullivan in un post su Facebook spiega come sono andati realmente i fatti:

    ‘Quindi… sono la madre più cattiva di sempre… Cioè… Sempre. Ho portato i bambini da Dairy Queen dopo cena. Hanno ordinato i gusti che preferivano e abbiamo aspettato 5 minuti prima che chiamassero il loro numero. La ragazza (forse 17enne) ha dato a ciascuno il proprio gelato. Nessuno l’ha guardata negli occhi. Nessuno ha detto grazie, né a me, né a lei… Così, ho aspettato. Ho contato fino a 10 nella mia testa, il tempo che si avventassero sul gelato e che la ragazza mi guardasse (avrà pensato che sentissi delle voci) e ho visto i miei figli dirigersi verso la porta e uscire. Li ho seguiti anche io. Ho preso loro i coni e loro mi hanno visto, con gli occhi pieni di terrore, buttarli nella spazzatura. Hanno tutti e 3 dato in escandescenze. Ho aspettato. Calma. Tranquilla. Quando hanno capito che avevo qualcosa da dire, hanno fatto silenzio’.

    La madre, la più cattiva del mondo agli occhi dei suoi figli, ha atteso un paio di minuti prima di agire e quando è stata sicura di avere la completa attenzione dei suoi piccoli, ha spiegato loro la ragione del suo ‘folle’ gesto:

    ‘Un giorno, se saranno fortunati, avranno un lavoro come quello della ragazza. E ho augurato loro che la gente si accorga di loro, li guardi negli occhi e li ringrazi. Siamo troppo vecchi a 8/7/5 anni per muoverci nella vita di tutti i giorni senza avere buone maniere e la minima umana decenza. Ecco perché oggi sono la mamma più cattiva del mondo’.

    Ecco di seguito il post originale di Jaime Primark Sullivan:

    Voi che ne pensate? Ha utilizzato il metodo giusto per spiegare ai suoi figli che tutte le persone che lavorano vanno considerate, rispettate e ringraziate, oppure ha scelto una via troppo traumatizzante?