Incendio Parlamento Londra: falso allarme a Westminster

Paura nella capitale inglese con alcuni deputati scesi in strada per sicurezza, la conferma della London Fire Brigade: 'Non siamo stati chiamati'

da , il

    Incendio Parlamento Londra: falso allarme a Westminster

    Falso allarme per l’incendio al Parlamento di Londra. La notizia di un incendio a Westminster si era diffusa in tarda mattinata dopo che l’edificio era stato fatto evacuare per sicurezza: secondo quanto riporta la stampa britannica intorno alle 10.30 del mattino, le 11.30 in Italia, sarebbe partito l’allarme anti incendio. Alcuni deputati sono usciti in strada per sicurezza: in un’immagine postata su Twitter da Christopher Hoper, corrispondente del Daily Telegraph, si vedono lo speaker dei Comuni, John Bercow, e il suo vice, Lyndsay Hoyle, che chiacchierano sereni fuori dai cancelli di Westminster.

    A conferma del falso allarme è arrivato anche il tweet della London Fire Brigade in cui si chiarisce che non sono stati chiamati i pompieri.

    Il vero incendio che ha colpito Londra è quello che sta devastando Camden Marrket nel popolarissimo quartiere molto amato anche dai turisti. Dopo una lunga battaglia con le fiamme, i vigili del Fuoco sono riusciti a spegnere l’incendio, come confermano le autorità. Nessun ferito, solo danni per quello che non è neanche il primo incendio che colpisce la zona: già nel 2008, si era verificato un altro incendio al Camden Market.

    Nell’opera di spegnimento delle fiamme – che hanno investito tre piani, arrivando fino al tetto – sono stati impiegati

    dieci mezzi dei vigili del fuoco e oltre 70 uomini: ora si indaga sulle cause dell’incendio, scoppiato neanche un mese dopo quello alla Grenfell Tower, costato la vita a un’ottantina di persone, compresi i due giovani fidanzati italiani Gloria Trevisan e Marco Gottardi, il cui corpo è stato ritrovato proprio in queste ore.