Uccide il fidanzato per girare «il video più pericoloso di sempre» per YouTube

L’idea è stata di lui: «Io mi metto un libro grosso sul petto e tu mi spari, dimostriamo che il libro è in grado di parare il proiettile». Invece no: la bravata si è trasformata così in omicidio

da , il

    Uccide il fidanzato per girare «il video più pericoloso di sempre» per YouTube

    Uccidere (accidentalmente) il fidanzato per ottenere tanti follower su YouTube. Morire per girare «il video più pericoloso di sempre». Sembra assurdo, ma è successo davvero. Negli Stati Uniti dove, come sappiamo, possedere una pistola è normale quanto avere uno smartphone in tasca.

    I protagonisti di questa storia agghiacciante sono Monalisa Perez, 19 anni, e Pedro Ruiz. Due esibizionisti del Minnesota che, come tantissimi coetanei di tutto il mondo, si divertono a girare video e caricarli su YouTube, sperando in tanti like e in un po’ di notorietà.

    Quando, qualche giorno fa, hanno annunciato su Twitter che stavano per girare «il video più pericoloso di sempre», amici e follower sono rimasti stupiti e incuriositi. Di cosa si trattava?

    L’idea, come ha giurato la ragazza, è stata di lui: «Io mi metto un libro bello grosso sul petto e tu mi spari. Dimostriamo che il libro è in grado di parare il proiettile. L’ho già fatto e ha funzionato».

    «Vogliamo più spettatori, vogliamo diventare famosi»

    Nonostante alcuni familiari abbiano cercato di dissuaderli, la ragazza ha accettato la sfida. «Vogliamo più spettatori, vogliamo diventare famosi», è ciò che hanno detto a una zia, intervistata da un quotidiano locale.

    Peccato che la bravata si sia trasformata in omicidio. La ragazza ha premuto il grilletto, ma l’enorme libro usato come scudo, un’enciclopedia dalla copertina rigida, non è riuscita a respingere il proiettile, che ha ucciso il ragazzo.

    Alla scena, ripresa da due telecamere, hanno assistito una trentina di persone tra cui il figlio di tre anni della coppia. La ragazza, incinta, è stata arrestata per omicidio.