Aggredita e sgozzata nel parcheggio di un centro commerciale, orrore in Kent

L'uomo, poi arrestato dalla Polizia, ha assalito la donna in auto e le ha sferrato una coltellata alla gola: si tratterebbe di una lite domestica

da , il

    Aggredita e sgozzata nel parcheggio di un centro commerciale, orrore in Kent

    È morta la donna aggredita e sgozzata nel parcheggio del centro commerciale Dockside di Chatham, nel Kent, Inghilterra. La conferma arriva dalla Polizia del Kent che non ha rivelato l’identità della vittima: fermato il presunto killer, un uomo di 25 anni, “conosciuto dalla donna”, come è stato definito dagli agenti. Secondo la stampa locale si tratterebbe del fidanzato. Numerosi testimoni oculari hanno raccontato ai media britannici di aver sentito prima le urla disperate della donna, bloccata in auto, e poi il clacson insistente per attirare l’attenzione e chiedere aiuto. L’uomo è stato descritto da diversi testimoni, con indosso una maglietta bianca “coperta di sangue“: un passante, accortosi di quanto stava accadendo, lo avrebbe bloccato con l’auto fino all’arrivo della Polizia che lo ha arrestato senza incontrare resistenza.

    Le indagini sono ancora in corso e, dalle prime ricostruzioni emerse sulla stampa britannica, si dovrebbe trattare di un “incidente domestico“, forse una lite familiare sfociata in un’assurda violenza.

    Il parcheggio del centro commerciale è stato chiuso per ore mentre la Polizia svolgeva tutte le operazioni necessarie. L’aggressione sarebbe iniziata nei pressi del cinema Odeon, a poca distanza dallo shopping center, e sarebbe continuata fino al parcheggio.

    La donna gridava e suonava il clacson con forza per attirare l’attenzione. Una persona lo ha bloccato con la sua auto: anche perché lei non riusciva a scendere dalla macchina“, ha raccontato una testimone oculare all’Express.

    Un’altra testimone ha descritto la scena dal suo profilo Facebook. “Ho visto un uomo, coperto di sangue, che veniva arrestato dalla Polizia. Aveva tagliato la gola a una donna all’interno dell’auto e non la lasciava uscire“, ha scritto Rosie Bell. “Sembrava che la donna fosse bloccata in macchina e che lui non la facesse uscire“.

    Sotto choc anche la deputata locale Kelly Tolhurst, eletta alla Camera per il collegio di Rochester e Strood. “Scioccata e devastata dal terribile incidente al Dockside“, si legge sul suo profilo Twitter.