Regina Elisabetta: lo stipendio aumenta di 6 milioni di sterline

Grazie all'aumento dei profitti delle proprietà della Corona, la sovrana d'Inghilterra dal 2018-2019 riceverà uno stipendio annuo di 82,2 milioni

da , il

    Regina Elisabetta: lo stipendio aumenta di 6 milioni di sterline

    La Regina d’Inghilterra, Elisabetta, ha ricevuto un cospicuo aumento di stipendio: dal 2018-2019, infatti, incasserà oltre sei milioni di sterline in più (oltre 6,8 milioni di euro), passando dai 76 milioni di sterline del 2017-2018 agli 82,2 milioni, con un incremento dell’8,15 per cento. Alla faccia di ogni possibile crisi economica.

    L’opportunità di rimpinguare il conto reale è arrivata grazie all’aumento dei profitti annuali della Crown Estate, le proprietà della Corona sebbene siano appartenenti allo Stato britannico. Rispetto a queste proprietà, la famiglia reale riceve – per il suo mantenimento – una percentuale in base al cosiddetto ‘sovereign grant’ (per pagare i salari ai dipendenti della Casa Reale, i viaggi ufficiali e il mantenimento dei palazzi). Già l’anno scorso, le spese nette della sovrana erano aumentate di due milioni di sterline, sfiorando i 42 milioni di pound, circa 65 centesimi per ogni suddito. Da aggiungere alle spese c’è la ristrutturazione di Buckingham Palace, che durerà un decennio e dovrebbe costare in tutto 369 milioni di sterline.

    Pure il principe Carlo, successore diretto al trono di Elisabetta, ha visto salire gli introiti: il suo reddito che arriva dalla proprietà terriera del Duchy of Cornwall (Clarence House) è salito dell’1,2 per cento, a 20,7 milioni di sterline. Le coltivazioni Ogm-free hanno dato le maggiori soddisfazioni, rendendo più di 200 milioni di sterline. Le attività ufficiali del duca e della duchessa di Cambridge, William e Kate, sono finanziate dal padre Carlo sotto la voce ‘altri costi’ e sono aumentate dell’8,6 per cento, per un totale di 3,5 milioni di sterline. Gli aumenti hanno innescato numerose polemiche da parte dei repubblicani, che hanno parlato chiaramente di una imposta dei britannici con lo scopo di mantenere dei privilegiati.

    Tornando ai profitti delle proprietà della Corona, bisogna dire che hanno reso 328,8 milioni di sterline, +8,1 per cento, in gran parte grazie alla produzione di energia eolica. Pale piazzate offshore al largo della costa scozzese, ma ancora in territorio reale, che il marito Filippo, duca di Edimburgo, una volta aveva definito “assolutamente inutili” e il figlio Carlo, principe di Galles, “un’orrenda macchia nel paesaggio”.

    Brutte, ma utilissime insomma. L’energia eolica è il settore più performante delle immense proprietà reali, con profitti pari a 27,7 milioni di sterline nell’anno finanziario 2016/2017.