Torero morto in Francia, Iván Fandiño incornato durante una corrida

A un anno dalla morte di Víctor Barrio, tragedia durante la corrida ad Aire-sur-l’Adour, l'omaggio dei reali di Spagna

da , il

    Torero morto in Francia, Iván Fandiño incornato durante una corrida

    Un torero spagnolo è morto durante una corrida in Francia. Iván Fandiño, 36 anni, stava partecipando alla corrida organizzata ad Aire-sur-l’Adour, in Aquitania, non lontano dai Paesi Baschi, quando è inciampato ed è stato incornato dal toro che gli ha perforato il polmone. “Fate in fretta che sto morendo“, sono state le sue ultime parole sentite da Thomas Dufau, collega torero inviato insieme a Juan Del Álamo a toreare nella località francese. Fandiño, uno dei più noti toreador spagnoli, è stato subito soccorso e trasportato in ospedale a Mont de Marsan dove è deceduto: la famiglia reale spagnola ha voluto omaggiarlo in un tweet.

    La morte di Fandiño arriva a meno di un anno di distanza da quella di Víctor Barrio, 29 anni, morto durante la corrida per il feste di Pamplona in diretta tv, che tanto aveva sconvolto il paese.

    Originario di Orduña (Bilbao) con un passato di giocatore di pelota e ritenuto uno dei toreri più coraggiosi, Fandiño era molto noto e amato in Spagna. Il torero stava partecipando alla corrida organizzata nella piccola località francese quando è scivolato a causa dello scontro con il toro: caduto a terra, è stato incornato alla schiena all’altezza del polmone destro.

    Secondo i medici dell’ospedale, il danno polmonare era “irreversibile”: ricoverato ancora cosciente, ha avuto un primo attacco cardiaco e, dopo le prime cure d’urgenza, un secondo che gli è stato fatale.