Colombia, celebrato matrimonio tra tre uomini

In Colombia matrimonio gay a tre. Il sì davanti a un notaio di Medellin. Esulta l'avvocato dell'associazione Lgbt, ma ci sono polemiche e critiche

da , il

    Colombia, celebrato matrimonio tra tre uomini

    In Colombia è nata una famiglia poliamorosa. Ossia tre uomini si sono sposati tra loro, suscitando naturalmente indignazione nel Paese sudamericano, nonostante il matrimonio gay sia legale da aprile dello scorso anno. I giornali locali riportano la notizia e ne danno ampio risalto: i tre hanno detto sì davanti a un notaio di Medellin, arrivando a coronare un sogno d’amore che pensavano impossibile fino a pochi mesi fa.

    Nel 2015, in Thailandia, c’era già stata un’unione tra tre uomini. Con tanto di foto postate su Facebook. Joke (29 anni), Bell (21) e Art (26) decisero di coronare il loro sogno d’amore proprio nel giorno di San Valentino.

    Nella documentazione delle nozze colombiane, si legge quanto segue: “Desideriamo concordare un regime patrimoniale sulla base di una relazione a tre, a conferma che le persone possono stare insieme a prescindere dal loro colore, status, sesso, razza, credo religioso e appartenenza etnica. Questo non è vietato dal diritto internazionale né dalla legge in Colombia”. Naturalmente, non tutti la pensano allo stesso modo in Colombia, da cui le polemiche.

    A entrare nella storia sono Manuel Bermudez, giornalista di 50 anni, Victor Hugo Prada, attore di 22 anni, Alejandro Rodriguez, personal trainer di 36 anni. La celebrazione delle nozze è avvenuta lo scorso 3 giugno. Esulta l’avvocato dell’associazione Lgbt, Rincon Perfetti: “E’ un riconoscimento che esistono altri tipi di famiglie oltre a quella tradizionale”. L’amore dei tre era e sarebbe stato di quattro se Alex, due anni fa, non fosse morto di tumore allo stomaco.

    La storia era iniziata nel 1999. Alejandro, all’epoca studente di 18 anni all’Istituto Tecnologico, incontra Manuel a una festa. Nel 2000 si sposano e sono i primi due uomini a farlo pubblicamente (come detto, il matrimonio gay è legale solo dall’anno scorso in Colombia). Nel 2004, Alejandro confessa al marito di essersi innamorato di Alex. Manuel rompe, ma mica per tanto. Incontrando Alex, se ne innamora pure lui. Iniziano a vivere in tre sotto lo stesso tetto. Nel 2012 la relazione si allarga perché arriva Victor.

    Dopo tre anni, muore Alex. Manuel, Victor e Alejandro, anche in nome di quella storia d’amore a quattro, due anni dopo decidono che è giunto il momento di legalizzare questa unione a tre. L’avvocato Perfetti spiega: “Questo regime patrimoniale ha conseguenze al 100 per cento legali per i tre uomini”. In caso di separazione o decesso, potranno accedere alle pensioni o procedere a una separazione dei beni.