Risponde a un annuncio di Facebook per comprare un cane, proprietario lo uccide davanti ai figli

La vittima aveva 39 anni ed era di Jacksonville, in Florida. Hanno assistito all'uccisione sia la fidanzata sia i due figli, il presunto assassino era ubriaco

da , il

    Risponde a un annuncio di Facebook per comprare un cane, proprietario lo uccide davanti ai figli

    Aveva risposto a un annuncio su Facebook per acquistare un cane, è stato ucciso davanti ai figli. La vittima è Christopher Scott Bowman, un uomo di 39 anni di Jacksonville, in Florida, trucidato la notte del 7 giugno scorso mentre cercava di acquistare un cucciolo. Con lui c’erano anche i figli. A ricostruire la vicenda – secondo quanto si legge sui media statunitensi – è stata la sua fidanzata, testimone di ciò che è successo.

    Il proprietario del cane si era presentato a casa dell’uomo, dopo che i due erano entrati in contatto tramite Facebook. Secondo Chelsea Bowman, la fidanzata della vittima, era stato il primo a insistere per andare a casa loro e concludere l’affare. Una volta arrivato, i due si erano scambiati i classici convenevoli e la famiglia di Bowman aveva invitato a entrare l’assassino, offrendogli qualcosa da bere, anche per ringraziarlo. L’uomo però era ubriaco e la situazione era presto degenerata. Era iniziata una discussione perché il presunto assassino non voleva andare via, neppure quando i bambini dovevano andare a letto. L’uomo ubriaco a questo punto avrebbe picchiato Scott, puntandogli poi la pistola alla testa, ma la vittima era riuscita a disarmarlo e a colpirlo a sua volta a un braccio, prima di venire preso in pieno al petto.

    I due figli della vittima hanno assistito alla lite e agli spari, hanno chiesto aiuto a un vicino di casa mentre Chelsea rimaneva vicina al suo uomo ferito. “Hai sparato al mio papà, hai sparato al mio papà” urlava intanto la bambina sconvolta da ciò che aveva appena visto e da ciò che era successo. La polizia ha preso in custodia il sospetto – che non è stato ancora identificato – e ora sta indagando sull’intera vicenda.

    Per Scott, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. E’ morto tra le braccia della fidanzata, con i figli in lacrime. La fidanzata era la ex moglie di Scott, ma i due avevano deciso di rimettersi insieme nello scorso mese di marzo. Hanno due figli, uno di 4 anni e una più grande, di nome Kinley.