Attentato Manchester: la regina Elisabetta visita i feriti in ospedale

La regina Elisabetta ha visitato i feriti dell’attentato di Manchester nell'ospedale pediatrico della città inglese: «È stato un shock per tutti ma siamo uniti»

da , il

    La regina Elisabetta ha visitato i feriti dell’attentato di Manchester. La sovrana si è recata presso l’ospedale pediatrico di Manchester, portando parole di conforto a dodici tra bimbi e ragazzini colpiti dalla follia del kamikaze durante il concerto di Ariana Grande.

    La regina Elisabetta, accolta dagli applausi, ha salutato anche il personale ospedaliero e i familiari dei feriti. «È stato uno shock per tutti ma siamo uniti – ha commentato – è stato un attacco malvagio, è terribile aver preso di mira un evento del genere». Tra le vittime dell’attentato alla Manchester Arena ci sono infatti tanti bimbi e teenager. Questo il target della cantante americana Ariana Grande, che dopo l’attacco terroristico ha deciso di sospendere il tour europeo.

    Queste le parole della regina Elisabetta poche ore dopo l’attentato a Manchester rivendicato dall’Isis: «L’intera nazione è sotto shock. So di parlare per tutti, esprimendo la mia più profonda simpatia a tutti coloro che sono stati colpiti da questo terribile evento. Voglio esprimere la mia ammirazione per come le persone di Manchester hanno risposto, con umanità e compassione, a questo atto di barbarie».