Vive con due amiche e fa un figlio con tutte e due

Il britannico Adam Lyons è l'uomo più fortunato del mondo: ha una relazione con entrambe le amiche, vivono tutti e tre insieme e la famiglia crescerà ancora

da , il

    Vive con due amiche e fa un figlio con tutte e due

    “Ho scelto te, una donna, per amico” cantava Lucio Battisti. Negli Stati Uniti c’è chi ne ha scelte due, ma come amiche molto intime se è vero che il britannico Adam Lyons ha fatto un figlio sia con una sia con l’altra. Entrambe sue coinquiline, ma sarebbe meglio dire conviventi, non hanno affatto litigato, non si sono ingelosite. E adesso proseguono a vivere con lui, il papà di quelli che cresceranno quasi come fratelli. In armonia. Tanto che i tabloid britannici parlano di “uomo più fortunato del mondo”.

    Le due amiche si chiamano Brooke Shedd e Jane Shalakhova. Abitano ad Austin, in Texas. La prima a diventare mamma è stata Brooke: il bimbo si chiama Dante. Poi è toccato a Jane restare incinta. I tre condividono un letto extra size perché sì, pare dormano sempre insieme tutti e tre. A luglio nascerà il figlio di Jane. Adam non pare scomporsi per la situazione atipica. Ha 36 anni e dice: “E’ una cosa così dolce che tutti noi diventiamo genitori e faremo crescere i nostri figli insieme”. Chiamatela pure famiglia allargata.

    E ancora: “Ne abbiamo parlato insieme e i bambini ci chiameranno mamma e papà. Per noi, funziona meglio la convivenza a tre che a due”. Sono talmente convinti della cosa che sostengono che questo sarà il futuro della società e delle relazioni. Adam gestisce una società di consulenza per aziende, ma anche le due donne lavorano: “Siamo in tre e, così, abbiamo sempre la possibilità che una persona rimanga a casa a gestire i figli. Nessuno rimpiange nulla, anzi abbiamo tutti e tre più tempo per noi”. E il sesso? “In tre è più facile anche questo, adattarsi alle preferenze sessuali dell’altro”.

    Sono cinque anni che va avanti questa relazione a tre: “All’inizio c’è stata qualche critica, alcune persone ci hanno detto che non sarebbe durata. Ma quello che c’è tra di noi non è un flirt o una cosa momentanea, siamo una vera famiglia e i nostri figli saranno sani e felici. Questo dovrebbe essere il futuro nelle relazioni: le persone dovrebbero essere in grado di godere tutto l’amore di cui sono stati protagonisti”. Jane, 27 anni, non aveva mai pensato a un figlio finché non ha iniziato questa storia a tre: “Con i fidanzati precedenti non avevo mai voluto figli”. Lei lavora insieme ad Adam, altra cosa che viene sconsigliata in una coppia. Ma qui tutto è diverso, sembra davvero un altro mondo.

    Anche Jane sostiene che in tre si abbia maggiore tempo libero: “Siamo genitori, ma possiamo avere anche una vita sociale, dividendoci i compiti in casa. Possiamo pure dormire. Con due partner, c’è così tanto aiuto e io non vorrei mai lasciare i miei figli a qualcun altro, a un estraneo”. Brooke è bisessuale, cosa che sicuramente aiuta nella relazione, ha 28 anni, ma già un figlio di 7 anni, Oliver, avuto da una precedente relazione: “Sono così eccitata per la gravidanza di Jane. Mi piace parlare con lei. Ho sempre voluto quattro figli, quindi questo è un sogno che sta diventando realtà”.

    Brooke parla a ruota libera e rivela: “Non c’è niente di più sexy che vedere Adam e Jane con i bambini. Il modo in cui condividiamo le responsabilità. Vorrei sposarmi per mostrare il mio impegno ad Adam e Jane. Oliver dice che anche lui un giorno vorrebbe una famiglia così, stiamo dando il buon esempio”. Adam, Jane e Brooke hanno due case separate, una utilizzata come posto di lavoro. L’altra vede Brooke nelle vesti di insegnante a casa: “Voglio fare scuola a tutti i figli che abbiamo e che avremo per insegnare cose che vanno al di là dell’apprendimento accademico”.

    Torna a parlare Jane: “Adam e io possiamo incontrarci in ufficio e tornare a casa per il pranzo con Brooke e bambini. Trascorriamo più tempo insieme, così. Mi piace tornare a casa e avere un bacio da Brooke, Dante e Oliver. La mia gravidanza è stata pianificata, stavamo cercando di avere un bambino. Mi è sembrato il momento giusto e ora sarà ancora più divertente. Brooke ha comunque il ruolo di prima mamma, si prende cura dei bambini e insegna loro tante cose”. Non pensate però che quest’ultima faccia solo la casalinga, lavora part-time anche lei nella società di Adam. Poi, però, è mamma a tempo pieno: “Adam ha sempre saputo che mi avrebbe fatto piacere occuparmi anche dell’istruzione dei bambini. Del resto, ero molto brava a scuola, come Adam”.

    La famiglia, comunque, potrebbe ancora crescere: “Jane e Adam vorrebbero una figlia, così abbiamo concordato che ci devono provare”. Prima che Jane diventi mamma per la prima volta, Adam vuole portare le sue ‘amiche’ in Gran Bretagna per festeggiare con i suoi cari. Tre è meglio di due, quattro è meglio di tre? “A volte coinvolgiamo una quarta persona nei nostri rapporti sessuali, ma non è facile perché siamo esausti dopo il lavoro e i bambini”. Adam conferma: “Siamo aperti, possiamo dormire pure con altri al di fuori di noi tre, ma a dire il vero non abbiamo più molto tempo”.