Filippo di Edimburgo, marito di Elisabetta II, si ritira dalla vita pubblica: l’annuncio di Buckingham Palace

Il principe Filippo si è dimesso da incarichi pubblici, l'annuncio nel corso di una convocazione straordinaria dello staff reale a Buckingham Palace

da , il

    Filippo di Edimburgo, marito di Elisabetta II, si ritira dalla vita pubblica: l’annuncio di Buckingham Palace

    La regina Elisabetta II ha convocato a Buckingham Palace tutto lo staff reale per una riunione d’urgenza e ha annunciato il ritiro dalla vita pubblica del principe Filippo. La convocazione, inusuale nei tempi e nei modi, ha scatenato le teorie più assurde, spaventando i sudditi di sua Maestà soprattutto sulle condizioni di salute della coppia reale. Invece, secondo quanto conferma anche Peter Hunt, corrispondente della Bbc da Buckingham Palace, Filippo, duca di Edimburgo e principe consorte, ha abdicato al suo ruolo pubblico e si è dimesso da incarichi pubblici, mentre la Regina Elisabetta II continuerà a regnare sul trono britannico. Secondo quanto anticipato dal Daily Mail, Elisabetta II aveva convocato nella residenza londinese tutto il personale di Casa Reale al servizio della monarca britannica: lo staff ha incontrato Lord Chamberlain e Sir Christopher Geidt, segretario privato della regina.

    La decisione di ritirarsi dalla vita pubblica è stata presa dallo stesso Filippo e sostenuta dalla regina, ha specificato un portavoce del palazzo. Il principe consorte, che il prossimo giugno compirà 96 anni, sarà presente agli impegni precedentemente programmati tra oggi e agosto ma non accetterà nuovi inviti, prosegue la dichiarazione di Buckingham Palace. Filippo è patrono, presidente o membro di più di 780 organizzazioni e continuerà a essere associato: tuttavia, conclude la nota, “non avrà più un ruolo attivo partecipando agli impegni pubblici“. Il suo portavoce ha comunque aggiunto che “potrà ancora scegliere di frequentare alcuni eventi pubblici di volta in volta“.

    In realtà, con questa decisione per la famiglia reale non cambia nulla: Filippo è sempre stato il principe consorte e non Re perché non ha alcun legame col trono britannico la cui unica detentrice è Elisabetta II e i suoi legittimi eredi, a partire dal principe Carlo, primo in linea di successione.

    La Regina Elisabetta II compie 91 anni e va alla corsa dei cavalli
    LaPresse

    La Regina nel suo 91° compleanno lo scorso 21 aprile

    L’annuncio non significa che non rivedremo più il principe Filippo in pubblico: secondo quanto ricordato dalla Bbc, già giovedì la coppia reale è impegnata in un pranzo al St James Palace in onore dei nuovi membri dell’Order of Merit. Il duca di Edimburgo e la Regina celebreranno i 70 di matrimonio a novembre, mentre Filippo compirà gli anni il 10 giugno: già in occasione del suo 90° compleanno aveva lasciato la presidenza di una dozzina di organizzazioni.

    In un primo momento si temeva per la salute della coppia reale, in particolare del principe Filippo che comunque ha una ragguardevole età. A dissipare il dubbio è stato l’account Twitter della Famiglia Reale che ha pubblicato la foto dell’inaugurazione di un campo da cricket con ospite d’eccezione proprio Filippo, apparso in ottima forma.

    Ciò non toglie che per un uomo di quasi 96 anni stare dietro ai numerosi impegni pubblici personali e quelli da consorte reale non è sempre semplice: in diverse occasioni Filippo è finito nel mirino dei media per malesseri passeggeri o per essersi addormentato in occasioni poco consone.

    La velocità con cui è stata convocata la riunione e la partecipazione di tutto lo staff reale, compreso quello dislocato in tutte le residenze reali fuori da Londra, ha comunque lasciato un alone di sospetto sullo stato di salute di Filippo, più che altro per l’urgenza con cui è stata convocata, visto che solo il giorno prima il duca di Edimburgo era apparso in pubblico.

    Nessun problema di salute neanche per la regina Elisabetta II che, il giorno prima, ha incontrato la premier Theresa May e sciolto le Camere, in vista delle elezioni generali indette per il prossimo 8 giugno.

    In ogni caso, la Gran Bretagna e la Casa Reale sarebbero state pronte per la morte della sovrana: come già per i suoi predecessori, anche

    Esclusa dunque la possibilità che Elisabetta II voglia abdicare in favore del figlio, il principe Carlo: la Regina è apparsa in ottima forma in tutte le ultime occasioni pubbliche, a partire dal suo 91° compleanno, celebrato lo scorso 21 aprile: ultima leader del Novecento ancora in vita, è il simbolo dell’unità del paese che sta attraversando un momento particolarmente delicato dopo il voto sulla Brexit e non è mai parsa intenzionata a lasciare il trono.

    Regina Elisabetta al Royal Maundy Service nella cattedrale di Leicester

    La coppia reale al Royal Maundy Service nella cattedrale di Leicester