Perché le scarpe si slacciano? Ce lo spiegano gli ingegneri di Berkeley

Gli ingegneri meccanici di Berkeley, in California, hanno finalmente dato una spiegazione al dilemma sul perché le scarpe si slacciano

da , il

    Perché le scarpe si slacciano? Ce lo spiegano gli ingegneri di Berkeley

    Perché le scarpe si slacciano? Scommettiamo che almeno una volta nella vita ve lo siete chiesti? Ebbene, alcuni ingegneri meccanici di Berkeley, in California, hanno finalmente dato una spiegazione al dilemma del secolo. Le scarpe si slacciano a causa del micidiale mix tra l’impatto del piede con il terreno e la torsione della caviglia, movimenti che riescono a liquefare le forze d’attrito che tengono in posizione il nodo.

    Il gruppo di scienziati, guidati da Oliver O’Reilly, hanno scritto la teoria su una rivista scientifica, spiegando il motivo per cui le scarpe si slacciano «spesso senza preavviso nel giro di pochi secondi», con il «cedimento catastrofico del nodo».

    Per dimostrare la teoria hanno usufruito di una cavia umana, una giovane in scarpe da tennis salita su un tapis roulant dopo essersi allacciata le scarpe con il cosiddetto “nodo dell’asino”. Nodo più sbrigativo, e quindi meno resistente, del “nodo piano ganciato doppio”. Sulle stringhe delle scarpe della ragazza gli scienziati hanno attaccato degli accelerometri, poi il tapis è stato attivato. «Dopo una serie di cicli di tensione e rilassamento delle stringhe, quando il nodo si era allentato in modo ormai irreversibile – riporta Repubblica – sono bastati solo due passi per farlo collassare in modo catastrofico come in un effetto valanga». La soluzione per evitare che le scarpe si slaccino? Gli scienziati non ci hanno illuminato, noi ci sentiamo di consigliare il caro vecchio “doppio nodo”.