Prevenzione dei Tumori, a Roma in Piazza della Salute Lilt e Enpam offrono visite gratis per la diagnosi precoce

Grazie a questa iniziativa volta alla prevenzione e alla diagnosi precoce dei tumori, i cittadini della Capitale hanno potuto contare su un vero e proprio ospedale da campo in cui sottoporsi a visite gratuite, ecografie e visite ginecologiche

da , il

    Prevenzione dei Tumori, a Roma in Piazza della Salute Lilt e Enpam offrono visite gratis per la diagnosi precoce

    Si è conclusa la tre giorni di visite gratuite per la diagnosi precoce dei tumori della pelle, del cavo orale, della tiroide e del seno che si è tenuta nei giardini di piazza Vittorio Emanuele II a Roma nel weekend dal 6 all’8 aprile 2017. Per il secondo anno i cittadini hanno potuto contare su questo appuntamento promosso dalla Lilt (Lega italiana per la lotta ai tumori) e dall’Enpam (Ente nazionale di previdenza dei medici e degli odontoiatri), nell’ambito dell’iniziativa ‘Piazza della Salute‘. Visitando l’ospedale da campo fornito dalla Direzione centrale sanità della Polizia di Stato, i cittadini hanno potuto sottoporsi gratuitamente a visite, ecografie ed esami.

    Una giornata in piazza con la Lilt, Enpam e Polizia di Stato per fare prevenzione

    Il 6, 7 e l’8 aprile nei giardini di piazza Vittorio Emanuele II, medici volontari sono stati a disposizione della cittadinanza per effettuare visite ginecologiche, esami ecografici e visite gratuite per la diagnosi precoce dei tumori della pelle, del cavo orale, della tiroide e delle ghiandole salivari, e del seno presso un vero e proprio ospedale da campo messo a disposizione dalla Direzione centrale di sanità della Polizia di Stato e allestito in piazza Vittorio Emanuele II a Roma.

    Francesca Alessandro, direttore amministrativo Lilt sezione provinciale di Roma, intervistata da AdnKronos Salute spiega lo scopo dell’iniziativa: ”Fare entrare la parola prevenzione in ognuno di noi, perché è importante riuscire a vivere seguendo sani stili di vita, senza sottovalutare l’importanza degli screening, e già da giovani – sottolinea – abituarsi a fare queste visite non invasive”. “Quello che cerchiamo di fare è rendere consapevoli le persone dell’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce”, ribadisce sostenuta anche dalle parole di Alberto Oliveti, presidente della Fondazione Enpam, che precisa: “Per il benessere del cittadino, bisogna spostarsi da un modello concentrato sulla sanità a un modello focalizzato sulla salute. Occorre cioè puntare sulla prevenzione, a partire da una promozione di una corretta cultura dell’alimentazione e dei corretti stili di vita”.

    Piazza della Salute – Prossime iniziative

    “Abbiamo voluto affrontare questi tre giorni rendendo disponibili in piazza visite ed ecografie totalmente gratuite perché crediamo nella prevenzione oncologica e sappiamo che fare prevenzione significa stare sul territorio – aggiunge Roberto Morello, presidente della Lilt di Roma, commentando l’iniziativa, che si colloca nel calendario di Piazza della Salute, il cui prossimo evento sarà il 12 aprile (qui tutte le date con le iniziative in programma), e che è stata molto partecipata, anche perché era il secondo anno che si svolgeva. “Durante l’ultima giornata di Piazza della salute del 15 ottobre 2016 abbiamo svolto oltre 50 visite senologiche”, ha ricordato il dottor Roberto Morello che conclude: “Ci aspettiamo di replicare il successo di quell’esperienza con questi nuovi appuntamenti”.

    In collaborazione con AdnKronos