La statua di Millicent Fawcett è stata deposta in Parliament Square: la prima volta per una donna

La statua verrà inaugurata in un'occasione speciale: il centenario dell'estensione del voto alle donne, approvata dal parlamento britannico nel 1918.

da , il

    La statua di Millicent Fawcett è stata deposta in Parliament Square: la prima volta per una donna

    Per la prima volta nella storia della Gran Bretagna, la statua di una donna verrà posta in Parliament Square, la piazza del parlamento che sorge davanti al palazzo di Westminster, dove da sempre si trovano i personaggi più illustri del Regno Unito, quali ad esempio Winston Churchill, e del mondo, come Lincoln e Mandela. Finora, mai nessuna donna era comparsa tra ‘i grandi’.

    La statua che verrà eretta ufficialmente in Parliament Square nel 2018, è quella di Millicent Fawcett, leader di un movimento di attiviste, che un secolo fa, lottarono per i diritti delle donne e in particolare per dare anche alle donne la possibilità di votare.

    Una vittoria tutta al femminile, contro quello che a tutti gli effetti sinora si è dimostrato un atteggiamento maschilista nella scelta degli illustri da inserire in una delle piazze più importanti, soprattutto dal punto di vista politico, del Regno Unito.

    La statua verrà inaugurata in un’occasione speciale: il centenario dell’estensione del voto alle donne, approvata dal parlamento britannico nel 1918. La statua di Millicent Fawcett sarà la prima, nonché l’unica femminile, a comparire tra le undici appartenenti a illustri uomini della storia inglese e mondiale.

    A darne notizia è stata naturalmente una donna, Theresa May, primo ministro britannico.

    MILLICENT FAWCETT

    Nel 1897, Millicent Fawcett istituì la National Union of Women’s Suffrage Society, l’Unione Nazionale delle Donne per il Suffragio: attraverso questa associazione cercò con tutti i mezzi leciti esistenti di convincere il parlamento a estendere alle donne il suffragio universale. E’ proprio da qui che ha preso forma il Movimento delle Suffragette, guidato da Emmeline Pankhurst. Soltanto un anno dopo la morte di Millicent Fawcett, nel 1929, fu raggiunta la parità completa di voto per uomini e donne, in Gran Bretagna.