Chi è la figlia del terrorista di Londra che ha detto no al burqa

Teegan ha 18 anni e si è ribellata al rigido stile di vita imposto dal padre Khalid Masood

da , il

    Chi è la figlia del terrorista di Londra che ha detto no al burqa

    In una foto c’è tutta la ribellione di Teegan, la figlia del terrorista di Londra, Khalid Masood, responsabile dell’attentato di Westminster che è costato la vita a quattro persone e il ferimento di 50. L’immagine arriva dal profilo Facebook ed è stata pubblicata dal Sunday Times, poi ripresa da tutti i tabloid inglesi: nella foto Teegan indossa un abito nero piuttosto scollato e con spacco e sorride felice alla camera, a dimostrazione di come si sia ribellata alla volontà paterna di farle abbracciare uno stile di vita rigido dell’Islam radicale. I tabloid britannici raccontano di come la 18enne figlia del terrorista di Londra abbia detto no al burqa, in netto contrasto con quanto Masood le aveva chiesto dopo la sua conversione e con quanto aveva accettato la sorella maggiore Andi, 24 anni, che invece ha scelto di abbracciare uno stile di vita rigido secondo i dettami dell’Islam più radicale.

    Il Sunday Times ha ricostruito la vicenda familiare dell’attentatore di Londra, Khalid Masood. Adrian Elms, questo il vero nome dell’uomo prima della conversione, si era sposato nel 1991 con Jane Harvey, manager di successo presso un’azienda chimica, ma aveva lasciato la moglie e le due figlie Andi e Teegan dieci anni dopo.

    Secondo il racconto del quotidiano britannico, la sua vita era completamente cambiata nel 2003 quando abbracciò la versione più radicale dell’Islam in prigione, dove era entrato per il possesso di un coltello: nel 2004, già convertitosi, si era recato in Arabia, dove aveva svolto la professione di insegnante e si era sposato in seconde nozze, tornando in Inghilterra nel 2009.

    KHALID MASOOD, CHI È IL KILLER DELL’ATTENTATO A LONDRA

    Pur se lontano, Khalid avrebbe avuto continui contatti con le figlie, tanto che, racconta la stampa inglese, l’ex moglie aveva tentato in ogni modo di non farle subire l’influenza del padre. La figlia più grande, Andi, ha deciso di convertirsi all’Islam e, sei anni fa, dopo un incidente a cui era sopravvissuta, ha lasciato la casa materna a Tunbridge Wells, nel Kent, ed è andata a vivere col padre e la sua nuova famiglia a Luton, trasferendosi poi a Birmingham. Qui Khalid Masood l’avrebbe persuasa ad abbracciare uno stile di vita ispirato ai dettami della sharia, a partire dall’uso del burqa in pubblico.

    teegan figlia terrorista londra

    Diversa invece la reazione di Teegan che non ha rinunciato allo stile di vita occidentale, nonostante il padre lo definisse “disdicevole” e “scostumato”: come ha raccontato un amico della giovane al Sunday Times, Khalid era assente dalla sua vita e lei non lo nominava mai. “Probabilmente se non fosse successo tutto questo neanche avrei mai saputo niente di lui”, ha rivelato.

    A conferma di come Teegan si sia ribellata al padre e di quanto fosse lontana da lui e dal suo modo di vivere, la giovane ha pubblicato una sua foto scattata a maggio dello scorso anno a una festa scolastica: scarpe col tacco alla moda, abito nero sensuale, niente velo e soprattutto un bel sorriso a volto scoperto.