Belgio, auto tenta di investire i pedoni ad Anversa: nessun ferito

A 24 ore dall'attentato di Londra un episodio simile nella città belga: provvidenziale l'intervento della Polizia, trovate armi nel bagagliaio

da , il

    Belgio, auto tenta di investire i pedoni ad Anversa: nessun ferito

    Paura in Belgio dove un’auto ha tentato di investire i pedoni ad Anversa, in una delle vie principali della città. A 24 ore dall’attentato a Londra e un anno dopo la strage di Bruxelles, un uomo è stato arrestato dalla polizia dopo aver tentato di investire la folla alla guida di un’auto in pieno centro città: nel bagagliaio sono state trovate armi. Secondo quanto riportato da Le Soir, intorno alle 11 del mattino, un uomo di origine nordafricana e nazionalità francese, alla guida di una Citroen rossa con targa francese, ha cercato di investire i pedoni che riempivano la centralissima Rue Meir, la via dello shopping di Anversa. “La gente ha dovuto saltare ai lati della strada per evitare il veicolo“, ha dichiarato Serge Muyters, capo della polizia di Anversa. Immediatamente è arrivato l’intervento degli agenti e dei militari, presenti in strada che hanno costretto l’autista a fermarsi nel parcheggio del Quai Saint-Michel. L’autista, “un uomo di origine nordafricana” che indossava un “travestimento“, è stato arrestato. Non si registrano feriti al momento ma la tensione è ancora alta in città.

    A ridosso dall’attacco a Westminster un’altra auto ha cercato di seminare il panico e il terrore, cercando di investire la gente che stava passeggiando per le strade di una città europea. A essere presa di mira questa volta è stata la capitale delle Fiandre: al momento la situazione è rientrata ma si sta ancora indagando per cercare di capire se ci sia un collegamento con quanto avvenuto a Londra.

    La polizia ha diramato qualche dettaglio in più riguardo all’accaduto. L’uomo fermato è Mohamed R., classe 1977, ed è un cittadino francese residente in Francia: il procuratore ha confermato che sono state trovate diverse armi nel bagagliaio dell’auto, tra cui “armi bianche”, coltelli, una pistola, un fucile e una scatola metallica “contenente un prodotto ancora identificato”.

    Il premier belga Charles Michel si è complimentato con le forze di Polizia e ha assicurato che il governo segue l’evolversi della situazione.