NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

A Melano (Ancona) apre un polo industriale d’eccellenza per i piani cottura

A Melano (Ancona) apre un polo industriale d’eccellenza per i piani cottura

La fabbrica italiana, totalmente rinnovata nel look, nelle tecnologie e nei processi produttivi resi all’avanguardia, è la più grande della regione EMEA

da in Agenda, Mondo
Ultimo aggiornamento:
    A Melano (Ancona) apre un polo industriale d’eccellenza per i piani cottura

    Lo storico stabilimento Indesit frabianese cambia look e con il marchio Whirpool diventa un polo industriale d’eccellenza per i piani cottura di tutta Europa, del Medio Oriente e dell’Africa, in altre parole della regione Emea. Il 14 febbraio c’è stato il taglio del nastro del nuovo sito industriale Whirlpool di Melano, un nuovo inizio per la frazione di Fabriano in provincia di Ancona che può contare su uno stabilimento produttivo di grande livello.

    A inaugurare la fabbrica totalmente rinnovata, con una struttura di 264mila metri quadrati (di cui circa 37mila al coperto), che vanta di essere la più grande del centro Italia, è stata la presidente Whirlpool Esther Berrozpe, alla presenza del viceministro Teresa Bellanova, che ha commentato così l’evento: “Questa giornata per me rappresenta anche un chiaro segnale di fiducia verso la ripresa economica e produttiva del Paese e di questa terra”, “Un investimento importante, non solo in termini economici, ma soprattutto in termini di speranza, passione, talenti, del quale dobbiamo essere orgogliosi”.

    Oltre al look lo stabilimento è stato reso moderno anche e soprattutto per quanto riguarda le tecnologie e processi produttivi all’avanguardia. Il sito di Melano punta a far uscire dalla fabbrica undicimila pezzi giornalieri, standard che la posiziona come fabbrica modello per il settore dei piani cottura di altissima gamma.

    E a livello occupazionale, l’apertura della fabbrica è salutata per il positivo impatto occupazionale previsto, con l’impiego di 738 lavoratori, di cui 55 impiegati.

    “E’ la conferma di un percorso che Whirlpool ha intrapreso con le persone di questo territorio” ed è “un impegno con l’Italia e una responsabilità condivisa con le istituzioni di questo Paese, in cui Whirlpool crede e dove sceglie di investire per alimentare la crescita del business e del sistema economico italiano”, ci racconta la presidente di Whirlpool Emea Esther Berrozpe Galindo.

    Con l’integrazione di 14 linee produttive e una produzione di 2,074 mln di pezzi nel 2017, il nuovo stabilimento Whirlpool di Fabriano diventa quindi il principale polo produttivo di piani cottura della Whirlpool nell’area Emea, e come chiarito dall’ad di Whirlpool Emea, Davide Castiglioni: “Il nostro obiettivo è restare competitivi e arrivare a produrre 2,3 mln di pezzi l’anno nel prossimo futuro”. A Melano, nell’integrazione fra le produzioni Indesit e quelle della Whirlpool di Carinaro, Cassinetta e di due fabbriche in Polonia, sono stati già investiti 14 mln di euro e altri 9 verranno investiti nei prossimi due anni.

    In collaborazione con AdnKronos

    477

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AgendaMondo
    PIÙ POPOLARI