Trump e il generatore di ordine esecutivi che vi farà impazzire

Tre informatici brasiliani hanno protestato a loro modo contro il presidente USA

da , il

    Trump e il generatore di ordine esecutivi che vi farà impazzire

    Una volta scoperto sarà impossibile resistere. Il generatore automatico di ordini esecutivi di Donald Trump è l’idea di tre programmatori brasiliani, Ivan Seidel, Bruno Lemos e João Pedro Vilas Boas che hanno deciso di rispondere alla politica di chiusura del presidente USA con un’arma che funziona davvero: l’ironia. Il sito è semplicissimo da usare: basta andare su isnowillegal.com, scrivere cosa si vuol rendere illegale e in un batter d’occhio sarà lo stesso Trump ad aver firmato il vostro ordine esecutivo. Le proteste in merito al muslim ban o alla realizzazione del muro non si sono ancora placate, specie online, dove si moltiplicano le prese in giro su Trump, come abbiamo visto con le parodie del presidente USA e i disegni.

    Il sito è stato preso d’assalto e ora il web si ritrova inondato di meme di Trump che “firma cose”. Di fronte alle parole spesso cariche d’odio di certi politici, la satira e l’ironia sono la risposta più sensata che si possa dare.

    Ridere smorza la tensione sociale, aiuta a vedere che “il Re è nudo” e mette alla berlina i potenti che si credono intoccabili, quando dovrebbero essere i dipendenti del popolo.

    Non lo diciamo solo noi, umili sbribacchini. Lo diceva anche un premio Nobel, Dario Fo, spesso tirato per la giacchetta quando si trattava di giustificare o accusare chi fa satira di professione.

    “Basti pensare al timore, al panico che hanno avuto sempre i potenti davanti ai problemi della satira. Perché la satira in molti casi ha determinato la presa di coscienza della gente, soprattutto delle classi inferiori. Ha fatto capire di avere il potere di ribaltare le situazioni, di avere il coraggio”, disse Fo in un’intervista con Dario Luttazzi. Come dargli torto.