Le frasi più famose di Fidel Castro

Le frasi più famose di Fidel Castro

Il record del discorso politico più lungo al mondo è suo

da in Fidel Castro, Mondo, News Mondo
Ultimo aggiornamento:


    Fidel Castro rimarrà nella storia anche per alcune frasi famose, espressioni del pensiero e dell’ideologia alla base della rivoluzione cubana. All’ultimo dei comunisti, rivoluzionario ma anche dittatore, morto all’età di 90 anni, parlare e filosofeggiare piaceva. Il record del discorso politico più lungo al mondo spetta proprio a lui: il 24 febbraio del 1998 il Parlamento cubano dovette sorbirsi Fidel per sette ore e quindici minuti. Riportiamo ora le frasi più famose di Fidel Castro, pronunciate durante una vita a capo della Revolución.



    “La conseguenza più straordinaria della rivoluzione cubana è l’incredibile coscienza rivoluzionaria che si è sviluppata nel popolo”

    “Il processo rivoluzionario è intrinsecamente il miglior programma di sanità pubblica possibile”

    “Nessun vero rivoluzionario muore invano”.

    “Il rivoluzionario crede nell’uomo, negli esseri umani. Chi non crede nell’essere umano, non è rivoluzionario”



    “Ricordo sempre il Che come una delle persone più straordinarie, uno degli uomini più nobili e disinteressanti che io abbia mai conosciuto”.



    “Quando ero ragazzino mio padre voleva che io fossi un bravo cattolico e che io mi confessassi tutte le volte che avevo pensieri impuri sulle ragazze. Così ogni sera io diventavo rosso a confessare i miei pensieri. Così successe una sera, e poi un’altra sera, e così via.

    Dopo una settimana decisi che la religione non era fatta per me”



    “Credo che Kennedy fosse un uomo pieno di entusiasmo, molto intelligente, con un carisma innato, che cercava sempre di fare cose positive. Commise degli errori, anche di tipo etico, ritengo tuttavia sia stato un uomo coraggioso capace di correggersi e abbastanza coraggioso da introdurre cambiamenti nella politica degli Stati Uniti”.



    “Per non lottare ci saranno sempre moltissimi pretesti in ogni epoca e in ogni circostanza, ma mai, senza lotta, si potrà avere la libertà”

    “Il peggiore dei sacrilegi è il ristagno del pensiero”

    “Non vi dico addio. Spero di combattere come un soldato delle idee”.

    “Le idee non hanno bisogno di armi, se sono in grado di convincere le grandi masse”.



    “Noi socialisti abbiamo commesso un errore nel sottovalutare la forza del nazionalismo e della religione”.

    “Il crollo del socialismo in alcuni paesi non significa che abbia fallito: ha perso una battaglia”.

    499

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fidel CastroMondoNews Mondo

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI