Elezioni USA, Eric Trump posta la scheda elettorale e rischia il carcere

Elezioni USA, Eric Trump posta la scheda elettorale e rischia il carcere

Il figlio di Donald Trump viola la legge dello Stato di New York che vieta di fotografare schede elettorali. Rischia una multa e fino a un anno di carcere.

da in Donald Trump, Elezioni USA, Mondo, News Mondo, Presidente degli Stati Uniti, Stati Uniti d'America
Ultimo aggiornamento:
    Elezioni USA, Eric Trump posta la scheda elettorale e rischia il carcere

    Guai in arrivo per il figlio di Donald Trump: Eric Trump infatti ha postato sul suo account Twitter la foto della sua scheda elettorale su cui si vede chiaramente la sua preferenza per il padre, accompagnata dal commento “È un onore incredibile votare per mio padre! Farà un così grande lavoro per gli Stati Uniti”.

    Eric, così facendo, ha violato una legge dello Stato di New York, approvata ben 126 anni fa, che considera illegale mostrare “a qualunque persona” la scheda elettorale preparata per votare e farne fotografie. Oltre a New York anche in altri 17 Stati degli USA è proibito immortalare schede elettorali: si tratta degli stati dell’Alabama, dell’Alaska, del Colorado, della Florida, della Georgia, dell’Illinois, del Kansas, del Massachusetts, del Michigan, del Missisippi, del Nevada, del New Jersey, del New Mexico, del North Carolina, del South Carolina, del South Dakota e del Wisconsin. In altri Stati invece la legge nella medesima materia è molto meno chiara al riguardo.


    Il figlio di Trump, accortosi delle conseguenze per questo suo atto – fotografare schede elettorali, pur essendo considerato un “reato di lieve entità”, può portare infatti da una multa di mille dollari fino a un anno di carcere – ha prontamente cancellato il post e l’immagine dal suo account Twitter, ma la traccia della sua violazione è rimasta in tutto il social network.

    649

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Donald TrumpElezioni USAMondoNews MondoPresidente degli Stati UnitiStati Uniti d'America

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI