Bruxelles: esplosione all’Istituto di Criminologia, nella notte

Bruxelles: esplosione all’Istituto di Criminologia, nella notte

Non si tratta di terrorismo

da in Belgio, Mondo, News Mondo
Ultimo aggiornamento:
    Bruxelles: esplosione all’Istituto di Criminologia, nella notte

    (Immagine via Commons.Wikimedia, licenza CC senza modifiche)

    Grande paura, durante la notte, a Bruxelles: l’esplosione di una bomba ha colpito l’Istituto di Criminologia belga, a Neder-Over-Heembeek, una località situata a nord della capitale. I laboratori sono stati travolti dalle fiamme, ma fortunatamente non è stata registrata alcuna vittima.

    La dinamica dei fatti non è ancora chiara, tuttavia secondo quanto riportato dalla Bbc, che a sua volta fa riferimento a fonti belga, poco prima delle 2:30 un’auto sembra essersi introdotta nel parcheggio dell’istituto di Criminologia, subito dopo, una o più persone avrebbero fatto esplodere l’ordigno all’interno della struttura. Il quotidiano Le Soir, specifica che l’auto ha superato tre barriere di sicurezza.

    Non appena si sono sviluppate le fiamme, visibili a chilometri di distanza, sono giunti sul posto i Vigili del Fuoco, che hanno lavorato senza sosta sino alle 5.40. Sul luogo, ora, è all’opera la Polizia Scientifica.

    L’Istituto finito nel mirino dei criminali dipende dal Service public Fédéral justice, che si occupa dell’attuazione della politica federale in materia di giustizia.

    La sua divisione ‘Criminale’, ovvero quella maggiormente danneggiata, ‘identifica e analizza le tracce dei sospettati e il loro modus operandi, aiutando a trovare gli autori di reati e a stabilire l’onere della prova’, come riportato sul sito web dell’organizzazione.

    Al momento l’accaduto non è stato rivendicato, non sono chiare le ragioni dell’attacco: per ora, secondo quanto riferito da una procuratrice di Bruxelles, Ine Van Wymersch, si parla di atto criminale.

    Due persone sono state arrestate, tuttavia non è assolutamente certo che si tratti dei responsabili della vicenda.

    332

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BelgioMondoNews Mondo
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI