Praga, finta invasione dell’Isis: gruppo xenofobo scatena il panico

A organizzare la manifestazione un attivista politico candidato alle prossime elezioni

da , il

    Praga, finta invasione dell’Isis: gruppo xenofobo scatena il panico

    A Praga si è scatenato il panico. Un gruppo xenofobo ha inscenato un’invasione dell’Isis come protesta nei confronti delle comunità musulmane presenti in Repubblica Ceca. La gente è rimasta sconvolta quando ha visto passare per le strade della città un fuoristrada con a bordo uomini vestiti in nero con in mano armi e bandiere dell’Isis. I’teatranti’ urlavano: ‘Allah Akbar’ e sparavano colpi di arma da fuoco in aria.

    La manifestazione di protesta ha scatenato il panico, molti turisti sono fuggiti spaventati. A organizzare il tutto è stato Martin Konvicka, attivista politico di orientamento xenofobo e candidato alle prossime elezioni. Una manifestazione forte per dire ‘no’ alla presenza dei musulmani in Repubblica Ceca. Un’idea che probabilmente non ha avuto alcun effetto se non quello di seminare il panico, reazione assolutamente comprensibile in un periodo storico come quello attuale. La polizia è subito intervenuta per porre fine alla ‘geniale’ idea di Konvicka che a quanto pare aveva come obiettivo proprio quello di spaventare la popolazione così da spingere le persone a prendere maggiormente coscienza del pericolo ‘terrorismo’. Una manifestazione che potrebbe costargli cara in quanto Kovincka potrebbe avere delle ripercussioni a livello penale.