Sparatoria contro la polizia a Baton Rouge: il killer è un ex marine afroamericano

Sparatoria contro la polizia a Baton Rouge: il killer è un ex marine afroamericano

Imboscata vicino alla sede della polizia. Morto l'aggressore

da in Mondo, Sparatorie in Usa, Stati Uniti d'America
Ultimo aggiornamento:

    Tre poliziotti sono stati uccisi durante una sparatoria a Baton Rouge, in Louisiana, negli Usa. Sei agenti sono rimasti feriti, uno è in condizioni critiche. Il killer, che ha sparato a volto coperto con un fucile d’assalto, è stato ucciso ed è stato identificato come Gavin Long, 29enne afroamericano di Kansas City. Il capo della polizia della Louisiana ritiene che Long sia stato l’unico a sparare, anche se altre due persone, coinvolte nella sparatoria, sono state arrestate. Il sindaco della cittadina ha parlato di vera e propria imboscata. Secondo i media americani Long è stato un ex marine: venne congedato con il grado di sergente nel 2010 con il grado di sergente.

    Identificate anche due delle vittime. Uno degli agenti uccisi è afroamericano, si chiamava Montrell Jackson ed era da poco diventato papà. Un’altra delle vittime è Matthew Gerald, 41 anni, padre di tre bimbi, ex marine. Ignota invece l’identità del terzo poliziotto morto.

    L’agguato è avvenuto tra un minimarket e un lavaggio auto, a 800 metri di distanza dal quartier generale della polizia sulla Airline Highway. Un uomo che ha assistito alla sparatoria ritiene che non si sia trattato di un attacco mirato contro i poliziotti. L’uomo ha parlato all’emittente Wafb, confermando di aver visto un sospettato vestito di nero e con il volto coperto da una maschera. L’assalitore, secondo il testimone, non appariva “addestrato militarmente” ed era dotato di un’arma semi automatica.

    “I poliziotti hanno risposto a una chiamata e , arrivati sul posto, sono rimasti vittima di un’imboscata” ha raccontato il sindaco di Baton Rouge Kip Holden, il quale ha invitato i cittadini a restare in casa.

    L’attacco alla polizia a Baton Rouge è “un attacco ingiustificato a tutti noi, in un momento in cui abbiamo bisogno di unità e guarigione. Siate certi, ogni risorsa disponibile allo Stato della Louisiana sarà usata per garantire che i responsabili siano velocemente portati davanti alla giustizia”, ha dichiarato su Facebook il governatore della Louisiana, il democratico John Bel Edwards.

    Baton Rouge era stata coinvolta nelle proteste dei cittadini afroamericani dopo che la polizia aveva ucciso, lo scorso 5 luglio, il 37enne Alton Sterling. Uno degli afroamericani uccisi dagli agenti negli ultimi tempi.

    431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MondoSparatorie in UsaStati Uniti d'America Ultimo aggiornamento: Lunedì 18/07/2016 18:54
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI