Attentato a Nizza: le reazioni dei Vip

Attentato a Nizza: le reazioni dei Vip

In tanti hanno reagito sdegnati all'ennesima strage

da in Attacchi terroristici, Isis, Jihad Islamica, Mondo, Terrorismo, Terrorismo Islamico
Ultimo aggiornamento:

    A poche ore dal terribile attentato di Nizza le reazioni dei vip si susseguono sui social network: tantissimi cantanti, attori, showgirl, presentatori, ma anche calciatori e sportivi in genere, hanno postato una testimonianza del loro sgomento di fronte all’ennesima strage che ha fatto tante vittime innocenti, tra cui, pare, molti bambini. Leggendo i messaggi dei vip di casa nostra emerge purtroppo un comune senso di scoraggiamento (‘In che mondo sto lasciando mia figlia?’, ha scritto l’attrice Laura Torrisi) per non dire di rassegnazione, anche se non manca chi invita a fare veramente qualcosa di concreto affinché questo orrore finisca (‘Dobbiamo fare qualcosa, non si può più andare avanti così’, Laura Pausini).

    Proprio la Pausini, impegnata ieri sera in un concerto a Miami, ha scritto una delle riflessioni più profonde:

    ‘Miami, 1am. Si è appena conclusa per me una bellissima serata, ho cantato davanti ad un pubblico bellissimo e ho condiviso il palco con un’artista prezioso come Mario Domm. Poi sono tornata a casa, ho fatto il bagno alla mia bimba e l’ho messa a letto. Solo ora ho aperto il computer e ho trovato la parola ‪#‎Nizza‬ ovunque… Siamo tutti senza parole. Ma cosa sta succedendo? Perché siamo di fronte ad un attacco terroristico quotidiano? Mi alzo, prendo Paola nel mio letto e la stringo forte e con le lacrime agli occhi per tutti coloro che hanno perso qualcuno anche stasera in Francia. Non so proprio cosa dire, cosa pensare, come reagire… I miei pensieri e le mie preghiere vanno al nostro mondo lasciato allo sbaraglio ormai. Dobbiamo fare qualcosa. Non si può più andare avanti così‘.

    Commenti avviliti sull’attentato di Nizza anche da parte di Michelle Hunziker (‘Cosa sta succedendo a questo mondo… sono profondamente scossa e prego per le vittime della strage di Nizza… tristezza infinita’), Emma Marrone (‘Senza parole… Solo paura… Tanta paura’), Alessia Marcuzzi (‘Ancora un attentato a Nizza.

    Basta! Bastaaaa’), Anna Tatangelo (‘Sono senza parole di fronte alle immagini di Nizza… Basta violenza’) e del Trio Medusa (‘Purtroppo l’elenco degli orrori che ci lasciano senza parole continua ad aumentare’), mentre il cantante Marco Carta si è chiesto come sia possibile spiegare tutto questo a un figlio:

    ‘Non sono felice di essere nato in questi tempi durissimi, non sono felice di vivere nell’ansia, non sono felice di sentirmi impotente di fronte a tutto ciò. Quello che è successo a Nizza non è più sopportabile. Quando avrò figli con quale coraggio dirò a loro andrà tutto bene? Con quale faccia potrò permettermi di rimproverare un gesto sbagliato se questo mondo di mer*a vede il gesto sbagliato come l’ultimo dei problemi? Io non ci sto, non voglio crederci…’.

    Domande senza risposta anche dal giornalista e opinionista televisivo Ivan Zazzaroni (‘La vita continua. Già, ma come? Ed è vita quando il futuro di chi ami è la paura?’) e dallo scrittore Gianluca Nuzzi (‘Oltre a lacrime e lumini quale risposta serve?’). Ma forse il commento più amaro e veritiero sull’attentato di Nizza (e su tutte le stragi terroristiche degli ultimi mesi) lo ha scritto Luciana Littizzetto:

    730

    Strage a Nizza, il camion crivellato di colpi
    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Attacchi terroristiciIsisJihad IslamicaMondoTerrorismoTerrorismo Islamico Ultimo aggiornamento: Venerdì 15/07/2016 12:33
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI