Attentati terroristici in Francia: l’elenco

Attentati terroristici in Francia: l’elenco

Da anni la Francia è bersaglio dell'islamismo jihadista

da in Attentato a Nizza, Francia, Isis, Jihad Islamica, Mondo, Parigi, Terrorismo Islamico
Ultimo aggiornamento:
    Attentati terroristici in Francia: l’elenco

    Il 14 luglio la Francia era in festa per celebrare una delle ricorrenze nazionali più amate, la presa della Bastiglia. A Nizza migliaia di persone si erano radunate sul lungomare ad assistere allo spettacolo di fuochi d’artificio sulla Promenade des Anglais. Ma intorno alle 22.30 un camion ha falciato decine di persone piombando sulla folla in festa. L’attentato ha fatto ripiombare la Francia nel terrore, ma negli ultimi anni sono stati diversi gli attacchi terroristici di matrice jihadista nel Paese, e abbiamo cercato anche di fare il punto sul perché la Francia è nel mirino dei terroristi: ecco di seguito il triste elenco.

    LEGGI ANCHE TUTTI I PIU’ RECENTI ATTENTATI ISLAMICI NEL MONDO

    14 LUGLIO 2016 – NIZZA – CAMION SUL LUNGOMARE


    E’ sera, sono circa le 22.30 quando un camion giunge nella zona pedonale di Nizza, sul lungomare affollato di giovani, famiglie e turisti, travolgendo centinaia di persone. Alla guida del camion c’è un 31 enne franco-tunisino che uccide almeno 84 persone (tra cui tanti bambini) travolgendole con il mezzo pesante e sparando sulla folla, riuscendo a percorrere circa un paio di chilometri prima di essere ucciso in uno scontro a fuoco con la polizia (nel camion sono state trovate diverse armi e granate). Il presidente francese François Hollande commenta: ”La Francia è afflitta, inorridita da questa tragedia, questa mostruosità” ma ”la Francia è forte e sarà sempre più forte dei fanatici che oggi vogliono colpirla”. Le autorità hanno confermato che si tratta dell’attacco più sanguinoso in Francia dopo gli attentati terroristici di Parigi del 13 novembre 2015.

    13 NOVEMBRE 2015 – PARIGI – BATACLAN E RISTORANTI


    E’ venerdì sera, per le strade di Parigi migliaia di francesi e turisti invadono i locali per trascorrere qualche ora di divertimento. In ben sette attacchi terroristici messi a segno in diverse parti della città muoiono 130 innocenti, oltre a sette attentatori. L’orrore si manifesta nel I, X e XI arrondissement di Parigi e allo Stade de France, a Saint-Denis, nella regione dell’Ile-de-France dove si sta tenendo l’amichevole di calcio Francia-Germania. Al teatro Bataclan invece è iniziato da poco un concerto rock degli americani Eagles of Death Metal, i terroristi entrano armati di fucili e sparano sulla folla. I morti sono 93, tra essi anche l’italiana 28enne Valeria Solesin.

    21 AGOSTO 2015 – TRENO AMSTERDAM-PARIGI
    Il 26enne di origine marocchina, Ayoub el-Qahzzani tenta di fare una strage su un treno Thalys Amsterdam-Parigi che sta transitando nei pressi di Arras, nel nord della Francia. L’arma che tiene in mano si inceppa e viene bloccato da quattro persone tra cui due soldati americani in licenza. Il bilancio finale è di tre feriti non gravi.

    26 GIUGNO 2015 – DECAPITAZIONE IN NOME DELL’ISIS
    L’impianto di gas industriale Air Products, a Saint-Quentin-Fallavier, nel Dipartimento di Isère nella regione Rodano-Alpi, è presa d’assalto da Yassin Sahli, che decapita il suo capo e prova a far saltare il deposito di bombole di gas facendo scoppiare un incendio.

    I vigili del fuoco intervengono bloccando l’attentatore e minimizzando il pericolo. Due persone restano ferite in una piccola esplosione.

    19 APRILE 2015 – SVENTATO ATTENTATO A DUE CHIESE
    Lo studente d’informatica 24enne Sid Ahmed Ghlam viene arrestato prima di compiere un duplice attentato in due chiese a Villejuife, nella valle della Marna, località che si trova nella Francia centro-settentrionale

    9 GENNAIO 2015 – STRAGE NEL SUPERMERCATO KOSHER DI PARIGI


    A Parigi Amedy Coulibaly entra in un supermercato hyper casher che vende prodotti kosher e uccide 4 persone di origine ebraica, ne ferisce gravemente altri quattro e viene poi ammazzato nel successivo blitz della polizia.

    7 GENNAIO 2015 – SPARATORIA ALLA SEDE DI CHARLIE HEBDO


    Terroristi jihadisti prendono di mira la sede del giornale satirico Charlie Hebdo, che aveva pubblicato in passato delle vignette satiriche con oggetto il profeta Maometto. Dodici le vittime tra cui 8 giornalisti-disegnatori, incluso il suo direttore Charbonnier, un ospite in visita al giornale, un addetto alla manutenzione del palazzo, due agenti di polizia.

    LEGGI ANCHE COME E’ CAMBIATA LA FRANCIA DOPO L’ATTENTATO DI CHARLIE HEBDO

    22 DICEMBRE 2014 – ATTENTATO CON IL CAMION A NANTES
    A Nantes un furgone investe la folla provocando un morto e 11 feriti. Il conducente si uccide con una coltellata al cuore, al grido di ”Allah è grande”.

    2 NOVEMBRE 2011 – BOMBA A CHARLIE HEBDO
    Gli uffici della redazione di Charlie Hebdo a Parigi sono distrutti da una bomba molotov dopo la pubblicazione di una vignetta satirica sul profeta Maometto.

    25 LUGLIO 1995 – BOMBA IN METRO A PARIGI
    Una bomba nella stazione di Saint-Michel della metropolitana di Parigi uccide otto persone e ne ferisce 150. L’attentato fa parte di una serie di attacchi rivendicati dal gruppo islamico armato dell’Algeria.

    LEGGI ANCHE LA CLASSIFICA DELLE CITTA’ EUROPEE PIU’ PERICOLOSE

    982

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Attentato a NizzaFranciaIsisJihad IslamicaMondoParigiTerrorismo Islamico Ultimo aggiornamento: Venerdì 15/07/2016 16:53
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI