Strage di Orlando, la reazione sui social: dal cordoglio alle polemiche

Strage di Orlando, la reazione sui social: dal cordoglio alle polemiche

Come cantanti e politici hanno commentato su Facebook e Twitter

da in Facebook, Mondo, Social Network, Stati Uniti d'America, Strage di Orlando, Terrorismo
Ultimo aggiornamento:

    La strage di Orlando ha provocato, come prevedile, una forte reazione sui social network. Tra cordoglio, status e tweet di solidarietà e indignazione, gli immancabili fotomontaggi con l’arcobaleno o il simbolo del lutto intersecati nella bandiera a stelle e strisce americana. Non sono mancati messaggi velenosi e polemiche. Partiamo proprio da queste.

    Mario Adinolfi, controverso politico ultracattolico a capo del Popolo della famiglia, è stato subissato di insulti e accuse di ipocrisia. Poco dopo la notizia della strage di Orlando, questo il messaggio su Facebook di Adinolfi: “La strage di Orlando è un atto insensato e orribile, una violenza ingiustificabile. Solidarietà alla comunità Lgbt”. Solidarietà respinta al mittente da parte di tantissimi tra appartenenti alla comunità in questione, simpatizzanti o cittadini vicini alle lotte per i diritti gay come le unioni civili. E accuse di ipocrisia, contro un personaggio che una volta aveva provocatoriamente auspicato l’uso dei fucili per combattere il ddl Cirinnà.

    status adinolfi

    Tra le prime reazioni a scatenare polemiche e dibattiti quella di Donald Trump, su Twitter. Il candidato repubblicano alla Casa Bianca ha chiesto le dimissioni di Obama.

    Matteo Salvini, su Facebook, non fa riferimento al fatto che il luogo della strage sia un locale gay, e attacca la sinistra in chiave anti-islamica.

    Salvini dopo Orlando

    Tra i messaggi di cordoglio riportiamo quello di Monica Cirinnà, madrina del ddl sulle unioni civili.

    La senatrice del PD, tra l’altro, rivendica la partecipazione al gay pride di Roma di sabato 11 giugno.

    Cirinnà dopo Orlando

    IL CORDOGLIO DELLA COMUNITÀ GAY: LE FOTO

    Messaggi sui social da parte di vip e star della musica. Come Madonna, icona gay, che su Twitter ha scritto “Basta odio. Basta violenza”, invocato una “rivoluzione dell’amore”, e postato la famosa foto del bacio con Britney Spears agli Mtv Music Awards del 2003. “Rimanete forti con il vostro orgoglio, vi appartiene. L’amore è il contrario dell’odio. Le mie più sincere condoglianze alla comunità Lgbtq che oggi sta soffrendo”, ha scritto Lady Gaga, altra popstar icona gay.

    Madonna e il tweet dopo la strage di Orlando

    Tra i tweet di solidarietà e cordoglio spicca quello di J.K. Rowling, autrice della saga di Harry Potter, dedicato a Luis Vielma, una delle vittime della strage di Orlando. Il ragazzo, 22 anni, era appassionato della saga e lavorava nel parco divertimenti di Harry Potter in Florida. La scrittrice ha inviato le condoglianze alla famiglia.

    Rowling orlando

    Incommentabile Carlo Taormina su Twitter. Questo il tweet del noto avvocato che, tra gli altri, difese Annamaria Franzoni e Giulio Andreotti.

    Taormina su Twitter


    841

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FacebookMondoSocial NetworkStati Uniti d'AmericaStrage di OrlandoTerrorismo Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15/06/2016 10:32
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI