Storia del Gay Pride: moti di Stonewall e prima parata dell’orgoglio omosessuale

Storia del Gay Pride: moti di Stonewall e prima parata dell’orgoglio omosessuale

Una retata della polizia diede il via ai moti di Stonewall

da in Gay Pride, Mondo, Omosessualità
Ultimo aggiornamento:
    Storia del Gay Pride: moti di Stonewall e prima parata dell’orgoglio omosessuale

    Qual è la vera storia del Gay Pride? Dove nasce la tradizione della sfilata dell’orgoglio omosessuale? In tutto il mondo le parate del gay pride si tengono a giugno, che è diventato di conseguenza anche il mese simbolo delle battaglie del movimento Lgbt. Il motivo è da far risalire agli accadimenti della notte del 27 giugno 1969, quando la polizia organizzò l’ennesima retata in un famoso locale gay newyorkese, lo Stonewall Inn. Ai tempi, una legge in vigore nello stato di New York puniva i gestori di locali che servivano persone gay e li accusava di favoreggiamento dell’omosessualità, in quanto ”crimine contro la natura”. Erano quindi frequenti i controlli e le schedature degli appartenenti alla comunità gay, ma quella notte di giugno qualcosa accadde, per cui iniziò la rivolta con una sommossa popolare contro la polizia. Il gay pride quindi non è altro che la celebrazione dell’anniversario della rivolta della comunità contro una legislazione omofoba e discriminante.

    Gli Stati Uniti degli anni Sessanta erano attraversati da tensioni continue che la politica faceva fatica a seguire: la società si stava trasformando e c’erano diverse mobilitazioni contro le discriminazioni, dalle marce per i diritti dei neri a quelle femministe.

    Lo Stonewall Inn nel 1969 era il punto di riferimento per la comunità omosessuale del quartiere Greenwich Village, e gli interventi della polizia erano all’ordine del giorno. Le persone omosessuali che venivano trovate all’interno erano schedate e potevano essere arrestate con l’accusa di indecenza. Il 28 giugno però, all’ennesimo blitz contro gli avventori del locale ci fu la reazione decisa dei giovani della zona, con scontri violenti che perdurarono per sei giorni.

    Quella sommossa creò le basi della lotta per il riconoscimento dei diritti dei gay e per la liberazione omosessuale. Ed è per questo che questa data è stata scelta per la giornata mondiale dell’orgoglio gay dall’universo LGBT.

    Un anno dopo i fatti dello Stonewall, ci furono le prime manifestazioni per l’anniversario, con cortei a San Francisco, Chicago, Los Angeles, e naturalmente New York.

    Qui, il 28 giugno 1970, fu organizzata una marcia pacifica chiamata Christopher Street Liberation Day per reclamare diritti e dignità per il popolo arcobaleno. La manifestazione partiva dallo Stonewall Inn e finiva a Central Park. Quello fu in assoluto il primo Gay Pride della storia.

    In Italia, invece, il primo Gay Pride nazionale venne organizzato nel 1994 a Roma dall’Arcigay e dal Circolo di cultura omosessuale ‘Mario Mieli’.

    COSA SIGNIFICA LGBT: GUIDA AGLI ACRONIMI ARCOBALENO

    519

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Gay PrideMondoOmosessualità

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI