Belgio, scontri al corteo anti austerità

Ferito il capo della sicurezza

da , il

    Belgio, scontri al corteo anti austerità

    Violenti scontri a Bruxelles tra la polizia e i manifestanti durante il corteo di protesta contro l’austerità. Una decina di appartenenti al corteo hanno attaccato le forze dell’ordine con lancio di petardi, pietre e bottiglie. La polizia ha usato lacrimogeni e getti violenti di acqua contro i manifestanti. Due agenti, tra cui il capo della sicurezza e otto persone sono rimaste ferite negli scontri al corteo alla stazione di Midi di Bruxelles.

    In base alle prime ricostruzioni sarebbero stati degli infiltrati alla manifestazione indetta dai sindacati a dare il via alla collusione.

    La polizia ha chiuso temporaneamente le stazioni della metro Porte de Hal e Lemonnier per ragioni di sicurezza. Sono stati chiusi anche il tunnel della Porte de Hal e del boulevard du Midi nei due sensi. Intanto sono tre e molto diversi tra loro, i numeri dei partecipanti al corteo anti-austerity forniti da autorità e sindacati: secondo la polizia federale i manifestanti sono stati in tutto 37.500, 50mila per i sindacati, 60mila per la polizia locale.