Arrestate per un bacio, la sconfortante storia (con risarcimento) di Courtney Wilson e Taylor Guerrero

Arrestate per un bacio, la sconfortante storia (con risarcimento) di Courtney Wilson e Taylor Guerrero

Honolulu pagherà quasi 72mila euro per averle detenute

da in Mondo, Omosessualità, Polizia, Stati Uniti d'America
Ultimo aggiornamento:
    Arrestate per un bacio, la sconfortante storia (con risarcimento) di Courtney Wilson e Taylor Guerrero

    Courtney Wilson e Taylor Guerrero stavano trascorrendo una vacanza alle Hawaii e sono state arrestate e messe in carcere per essersi scambiate un bacio, o forse due, in pubblico, mentre si trovavano in un supermercato. Le tenere effusioni che le due si sono scambiate nel negozio non sono piaciute a un poliziotto che si trovava tra gli scaffali a fare acquisti, che è intervenuto, ma ne è seguita una lite finita in rissa e l’arresto con l’accusa di aggressione a pubblico ufficiale. Dopo meno di un anno è scattato il risarcimento per le due ragazze.

    Era l’ottobre 2015 quando la coppia di Los Angeles in vacanza nell’isola fu arrestata. Come sono andati i fatti?

    Il poliziotto Bobby Harrison era fuori servizio ma ancora in uniforme quando si è fermato in un supermercato di Honolulu per fare degli acquisti. Quando ha visto le due ragazze che si stavano baciando ha reagito dicendo loro: ”non potete fare queste cose qui”. La coppia si è dunque allontanata dal poliziotto e ha proseguito a scambiarsi baci poco lontano. L’agente a quel punto le ha minacciate di sbatterle fuori dal supermercato, afferrando una di loro per il braccio: ”Non sapete la differenza tra un motel e un supermercato?”, ha proseguito il poliziotto sempre più alterato. Poi ci sarebbe stata la lite sfociata in rissa e l’arresto delle due donne, avvenuto presso la cassa del supermercato. ll dipartimento di polizia di Honolulu ha avviato un’inchiesta interna perché nella denuncia di Wilson e Guerrero vengono segnalate anche molestie legate al momento del loro fermo, quando il poliiziotto Harrison avrebbe deliberatamente sfregato le parti intime contro Wilson, prima di picchiare Guerrero che cercava di intervenire.

    Questa storia è finita con la caduta di tutte le accuse, ma le due hanno dovuto passare tre notti in una cella e pagare una cauzione di 12 mila dollari ognuna. Durante i cinque mesi ”forzati” sull’isola, necessari come condizione per la scarcerazione, hanno dovuto anche dormire in rifugi per senzatetto oltre a fare lavori di pulizie per mantenersi.

    Dopo alcune indagini, Honolulu ha accettato di pagare la cifra di 80mila dollari (circa 71mila e 400 euro) per il risarcimento alle ragazze, che ora dovrà essere rettificata dal consiglio. Entrambe si sono dette “molto felici che questa vicenda sia finita” anche se nel frattempo si sono separate.

    448

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MondoOmosessualitàPoliziaStati Uniti d'America Ultimo aggiornamento: Martedì 24/05/2016 11:42
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI