Iraq, attentati a Baghdad: l’Isis rivendica

Iraq, attentati a Baghdad: l’Isis rivendica

Ancora una volta gli attentati erano rivolti ai 'miliziani sciiti'

    Iraq, attentati a Baghdad: l’Isis rivendica

    Ancora un attentato rivendicato dallo Stato Islamico e commesso per colpire ‘i miliziani sciiti’ a Baghdad. L’attacco è stato il più violento verificatosi oggi in un mercato nel distretto settentrionale di al-Shaab, Baghdad è stata infatti vittima di tre attentati in totale questa mattina, una vera e propria strage, sarebbero oltre 70 i morti.

    Due attentati a Baghdad hanno ucciso 44 persone e ne hanno ferite più di 90. L’attacco più violento rivendicato dallo Stato Islamico è avvenuto in un mercato nel distretto settentrionale di al-Shaab, causando 38 vittime e 70 feriti, mentre in un distretto meridionale un’autobomba è esplosa uccidendo sei persone e ferendone 21. Il terzo attentato è avvenuto nel distretto a maggioranza sciita di Sadr City dove un kamikaze a bordo di una autobomba si è fatto esplodere uccidendo 19 persone e ferendone altre 15. Anche la scorsa settimana la capitale dell’Iraq è stata vittima di un attentato dell’Isis sempre in un mercato sciita di Sadr City.

    224

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI