Belgio, allarme attentati alla centrale nucleare: pillole di iodio alla popolazione

Belgio, allarme attentati alla centrale nucleare: pillole di iodio alla popolazione

Il governo estende la misura preventiva agli abitanti che abitano a 100 chilometri dall'impianto

da in Attacchi terroristici, Attentati a Bruxelles, Belgio, Mondo, News Mondo
Ultimo aggiornamento:
    Belgio, allarme attentati alla centrale nucleare: pillole di iodio alla popolazione

    Dopo gli attacchi terroristici del 22 marzo scorso a Bruxelles, in Belgio è allarme per le centrali nucleari, il governo ha paura che possano verificarsi attentati, così arriva l’adozione di una misura preventiva: la distribuzione gratuita a tutte le persone che abitano nel raggio di cento chilometri dal sito nucleare Belga e quello dei Paesi confinanti, di pillole di iodio servono a proteggere la tiroide in caso di fughe radioattive.

    A dare l’annuncio è la Ministra per la Salute, Maggie De Block. La decisione nasce non solo dall’attenzione che i due attentatori dell’aeroporto di Zaventem – Khalid e Ibrahim el Bakr – avevano mostrato nei confronti della centrale nucleare, ma anche in relazione al fatto che due dei funzionari dell’impianto preso di mira sono partiti nel 2012 per arruolarsi nell’Isis.

    Finora la misura riguardava solo i residenti nel raggio di 20 chilometri dagli impianti, ma il governo ha deciso di estendere la distribuzione dello iodio ad un raggio più ampio.

    239

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Attacchi terroristiciAttentati a BruxellesBelgioMondoNews Mondo

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI