Il sindaco di Londra a Obama: ‘Ipocrita’

Il sindaco di Londra a Obama: ‘Ipocrita’

Tempesta su Boris Johnson che ha definito il presidente degli USA: 'In parte kenyano'

da in Barack Obama, Boris Johnson, Londra, Mondo, News Mondo, Presidente degli Stati Uniti, Stati Uniti d'America
Ultimo aggiornamento:
    Il sindaco di Londra a Obama: ‘Ipocrita’

    Le polemiche travolgono il sindaco di Londra Boris Johnson che, in un’intervista su The Sun ha definito il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama – da ieri in visita nella capitale britannica – “in parte kenyano”. Sembra che al sindaco di Londra non sia andato giù un episodio avvenuto tra le ‘quattro mura’ della Casa Bianca e la cui veridicità andrebbe confermata, ovvero, la rimozione del busto di Winston Churchill dalla dimora dei presidenti statunitensi.

    “Nessuno è sicuro se lo stesso presidente sia stato coinvolto nella decisione” e “alcuni dicono che sia stato un affronto alla Gran Bretagna”, ha detto Johnson. “Alcuni dicono che è stato un simbolo dell’ancestrale non gradimento del presidente in parte kenyano per l’impero britannico, di cui Churchill è stato un così fervente difensore”, ha proseguito. Quando poi si è affrontato il tema della ‘Brexit’ – l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea – Johnson ne ha approfittato per un nuovo attacco ad Obama: “Gli americani non contemplerebbero niente di simile all’Ue per se stessi o per i loro vicini nel loro emisfero. Perché dovrebbero pensare che sia giusto per noi?” e ha accusato l’inquilino della Casa Bianca di essere “incoerente” nonché “privo di logica” e “totalmente ipocrita”.
    Diane Abbott del Labour ha definito i commenti di Johnson “offensivi”, paragonandoli a quelli del Tea Party negli Usa.

    E Downing Street ha commentato che il primo cittadino londinese sta riciclando notizie “false” a proposito della rimozione del busto di Churchill. L’ex leader liberaldemocratico Lord Campbell of Pittenweem, invece, ha definito i commenti una “macchia inaccettabile”: “Molte persone troveranno profondamente offensivo l’attacco tendenzioso alla sincerità del presidente Obama. Questa è un’illustrazione del tipo di diplomazia che potremmo aspettarci da una leadership di Johnson dei Tories”. A fare eco ai commenti di Boris Johnson è invece il leader dell’Ukip Nigel Farage: “Al suo primo giorno alla Casa Bianca è stato rimosso il busto di Winston Churchill dallo Studio ovale”, ha detto riferendosi a Obama. “Considerati suo nonno, il Kenya e la colonizzazione penso che Obama abbia un po’ di rancore verso questo Paese”, ha concluso.

    450

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Barack ObamaBoris JohnsonLondraMondoNews MondoPresidente degli Stati UnitiStati Uniti d'America

    Referendum costituzionale 2016

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI